Pavlova ai mirtilli

Pavlova ai mirtilli
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
2 h
Tempi aggiuntivi
1 ora di riposo
Calorie a porzione
215 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 torta da 8 porzioni
Per la meringa




Per la farcia




• Preriscaldate il forno a 100°C con modalità statica.

• Preparate la meringa. Montate gli albumi con le fruste elettriche in una ciotola capiente, prima a velocità bassa, poi aumentatela in modo graduale. Quando saranno quasi montati, unite poco alla volta lo zucchero, frullando a bassa velocità.

• Versate poi l’aceto in due volte, il cremor tartaro setacciato e continuate a frullare. Alla fine dovrete ottenere un composto liscio e sodo, che inserirete in un sac à poche con beccuccio liscio piuttosto grande.

• Aiutandovi con la base di uno stampo a cerniera, disegnate un cerchio di 22 cm di diametro su un foglio di carta da forno, rigiratelo e disponetelo su una placca.

• Con il composto di albumi formate un disco alto, partendo dal centro del cerchio disegnato e procedendo a spirale verso l’esterno, poi formate una conca al centro, in modo da ottenere una sorta di ‘ciotola’.

• Infornate il dolce per 2 ore circa, tenendo lo sportello del forno non perfettamente chiuso (potete incastrarvi lateralmente una presina da cucina) per far fuoriuscire l’umidità.

• Trascorso il tempo necessario, spegnete, aspettate un’ora e poi trasferite la meringa su un piano per farla raffreddare.

• Nel frattempo, mondate e asciugate delicatamente i mirtilli.

• Con le fruste elettriche montate la panna in un recipiente freddo, unendo poco a poco lo zucchero a velo, quindi inseritela in un sac à poche con il beccuccio stellato abbastanza grande.

• Riempite con la panna montata la ‘ciotola’ di meringa, decoratela con i mirtilli e delle foglioline di menta, quindi servitela.

In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), ed erano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini è bello riscoprire il gusto delle torte classiche, di quei dolci genuini e ricchi come questa Pavlova ai mirtilli, che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! La Pavlova ai mirtilli non vi stancherà mai: scenografica e golosissima, è ottima per un dopocena goloso e per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. Se siete in cerca di un’idea golosa per una festa di compleanno, la Pavlova ai mirtilli fa sicuramente per voi: decoratela sbizzarrendovi con la fantasia. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Carla

• Togliete gli albumi dal frigo almeno mezzora prima di preparare il dolce: dovranno essere a temperatura ambiente.

• Prima di procedere a creare il disco, ‘sporcate’ con pochissima meringa 3-4 punti della placca e appoggiatevi la carta: in questo modo questa non si sposterà.

• Farcite e decorate la pavlova al massimo 3 ore prima, meglio ancora se subito prima di servirla, altrimenti la meringa diventerà molle.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare