Bavarese alla Malvasia

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
5 min
Tempi aggiuntivi
4 ore di riposo
Calorie a porzione
435 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
5 min

Ingredienti

Dosi per

1 bavarese da 6 porzioni








Per il caramello



  1. Per prima cosa preparate il caramello: in un pentolino portate a bollore l’acqua insieme alla Malvasia. Nel frattempo mettete lo zucchero in un tegame con il fondo spesso e fatelo caramellare mescolando con un cucchiaio di legno; quando sarà diventato bruno, versatevi l’acqua, mescolate bene e togliete dal fuoco. Versate il caramello in uno stampo per budini, cospargendo bene il fondo.
  2. Mettete la gelatina in un recipiente con acqua fredda, in modo che i fogli siano completamente immersi e fateli ammorbidire.
  3. Nel frattempo in una casseruola portate a ebollizione, su fiamma bassa, il latte insieme alla vaniglia.
  4. In una ciotola lavorate a crema i tuorli con lo zucchero finché otterrete un composto chiaro e soffice, poi incorporatevi il latte (eliminate la vaniglia), versandolo a filo e mescolando bene. Unite anche la Malvasia e i fogli di gelatina strizzati; mescolate bene. Immergete la ciotola in acqua fredda, e lasciate raffreddare il composto, rimestando di tanto in tanto.
  5. Nel frattempo con le fruste elettriche montate la panna, dolcificatela con lo zucchero a velo e, non appena la crema sarà fredda, amalgamate il tutto, mescolando delicatamente, dal basso verso l’alto per non far smontare la panna.
  6. Versate il composto nello stampo con il caramello e riponete in frigorifero per almeno 4 ore.
  7. Al momento di servire, immergete lo stampo con la bavarese per 30 secondi in acqua calda, quindi rovesciarlo sul piatto da portata.

Quante torte squisite e sfiziose, semplici, economiche e veloci, si possono preparare con un po’ di fantasia? La Bavarese alla Malvasia è una di queste! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), ed erano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini (dolcetti, merendine, ecc.), è bello riscoprire il gusto dei dessert classici come questa Bavarese alla Malvasia, di quei dolci genuini e ricchi che non hanno nulla da invidiare alle torte della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! La Bavarese alla Malvasia è un dolce morbido che non vi stancherà mai: soffice e golosissimo, è ottimo per il risveglio della colazione, o per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. Si presta ottimamente per accompagnare, insieme a un buon tè o una cioccolata bollente, un bel pomeriggio tra amici o in famiglia. Se siete in cerca di un’idea golosa per una festa di compleanno, la Bavarese alla Malvasia fa sicuramente per voi. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Lia

• Oltre alla Malvasia potete provare a preparare la barese aromatizzandola con il vino dolce liquoroso che più vi piace: Marsala, Zibbibo, Vin Santo, Passito, ecc. 

• Per montare la panna in modo corretto: iniziate a azionare le fruste senza lo zucchero, a bassa velocità, coinvolgendo tutta la massa liquida. Appena vedete che comincia a essere più soffice e a presentare delle ‘bolle’, setacciatevi sopra lo zucchero a velo occorrente. Aumentate leggermente la velocità, ma fate attenzione alla consistenza: per montare la panna ci vuole poco tempo. Mentre frullate, girate piano il frullatore lungo la circonferenza della ciotola. Verso la fine la panna avrà raggiunto una consistenza spumosa: fate molta attenzione perché questo è il momento di fermarsi e girare le fruste delicatamente, con il motore fermo. Tirate su le fruste e controllate il fiocco che si formerà: se sta fermo e la punta non si piega la panna è pronta, altrimenti montate ancora, pochi secondi alla volta, a bassa velocità e muovendo il frullatore, finché otterrete la consistenza desiderata. Non esagerate a montare, altrimenti la panna si trasformerà in burro e siero di latte.


Ricetta di Lia Pisano
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 22 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare