Ka’ak b’sukar (dolcetti siriani)

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
8 min
Tempi aggiuntivi
20 minuti di riposo
Calorie a porzione
510 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
8 min

Ingredienti

Dosi per

1 teglia da 8 porzioni








Per la copertura

• Preparate l’impasto. Sgusciate le uova in una ciotola capiente, unite lo zucchero, la scorza dell’arancia, l’estratto di vaniglia, l’olio vegetale e un pizzico di sale.

• Sbattete gli ingredienti con una forchetta, non dovranno montare ma solo mischiarsi bene.

• Aggiungete poco alla volta la farina setacciata insieme al lievito, mescolando con un cucchiaio di legno finché saranno ben amalgamati: l’impasto rimarrà denso ma parecchio appiccicoso.

• Coprite la ciotola con la pellicola alimentare e ponetelo in frigo per circa 20 minuti.

• Prendete un pezzo di impasto con le mani infarinate e arrotolatelo sul piano di lavoro non infarinato, così da ottenere un cilindretto regolare di poco più di 1 cm di diametro.

• Ripiegatelo in due fino a far toccare le due estremità. Attorcigliate su se stesso varie volte questo cordoncino doppio e poi tagliatelo in tanti pezzetti lunghi dai 5 ai 7 cm, come preferite.

• Passate i dolcetti nello zucchero della copertura in modo da ricoprirli del tutto e appoggiateli sulla placca del forno ricoperta dell’apposita carta, distanti l’uno dall’altro circa 3 cm così non si attaccheranno in cottura. Procedete così con il resto dell’impasto.

• Mettete i biscotti in forno statico già caldo a 180°C e fateli cuocere circa 8-10 minuti. Dovranno dorarsi appena nella parte inferiore, ma restare molto chiari sulla superficie.

• Sfornate i biscotti e aspettate un paio di minuti prima di staccarli dalla carta. Procedete con attenzione usando una spatola piatta molto sottile, poi appoggiateli su una gratella. Quando saranno freddi non dovranno risultare croccanti ma piuttosto morbidi.

I Ka’ak b’sukar (dolcetti siriani) sono dolci genuini e ricchi che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! I Ka’ak b’sukar (dolcetti siriani) non vi stancheranno mai: profumati e golosissimi, sono ottimi per il risveglio della colazione o per la merenda. I Ka’ak b’sukar (dolcetti siriani) si prestano ottimamente per rallegrare, insieme a un buon tè o una cioccolata bollente, un pomeriggio con gli amici. Provate i Ka’ak b’sukar (dolcetti siriani) accompagnati da una salsina a base di vaniglia, o serviti con accanto una pallina di gelato alla crema o alla frutta. Se siete in cerca di un’idea golosa per un’occasione speciale, i Ka’ak b’sukar (dolcetti siriani) fanno sicuramente per voi. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Carla

• Se vedete che il vostro impasto appena uscito dal frigo è davvero troppo appiccicoso (magari le uova sono un po’ grandi) aggiungete pochissima farina, ma non esagerate altrimenti i vostri dolcetti non cuoceranno bene.

• Se non volete impastare a mano, adoperate una planetaria abbastanza potente: per arrivare alla giusta consistenza dell’impasto, che risulterà molto denso e appiccicoso, se usate un piccolo elettrodomestico si potrebbe rovinare il motore.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare