Strudel al cioccolato fondente

Strudel al cioccolato fondente
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
50 min
Tempi aggiuntivi
1 ora di riposo
Calorie a porzione
470 kcal
6
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 strudel da 8 porzioni
  • Pasta sfoglia

  • Pasta sfoglia light

  • Per l'impasto





    Per il ripieno







    ● Preparate la pasta: tagliate il burro a pezzetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente.

    ● Setacciate la farina, poi unite lo zucchero e un pizzico di sale; versate l’uovo appena sbattuto e il burro ammorbidito, aggiungendo pochi cucchiai d’acqua calda, sufficienti a ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso, che lavorerete finché sarà liscio e compatto. Formate una palla, oliatela, copritela con una ciotola calda e fatela riposare per un’ora.

    ● Preparate il ripieno. Fate fondere il burro a fiamma bassa, unite il pangrattato e lasciatelo dorare per qualche minuto, girandolo con una spatola piatta perché non si bruci; quindi fatelo intiepidire.

    ● Montate la ricotta con lo zucchero usando le fruste elettriche. Sminuzzate gli amaretti e riducete il cioccolato a scaglie, quindi uniteli al composto di ricotta, usando una spatola o un mestolo; aggiungete anche il pangrattato ormai freddo e mescolate con cura.

    ● Stendete la pasta su un telo infarinato e tiratela in una sfoglia sottilissima. Disponete al centro il ripieno e arrotolate la pasta aiutandovi con il telo; sigillate bene le due estremità e spennellate la superficie con il burro fuso.

    ● Adagiate lo strudel su una teglia imburrata e infarinata e cuocete in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per circa 45 minuti. Sfornatelo, fatelo intiepidire e servitelo a fette, dopo averlo spolverizzato con il cacao setacciato.

    Come resistere al profumo di una bella fetta di strudel caldo golosamente farcito? Che si tratti di una festa di compleanno, di un incontro tra amici, di una ricorrenza speciale, lo Strudel al cioccolato fondente è una di quelle ricette di dolci preparati in forno che non passa mai di moda, e non avanza mai! In tutte le sue varianti (dagli strudel a base di pasta frolla a quelli preparati con pasta sfoglia o pasta matta) questa preparazione dolce, delicata e gustosa, rimane una delle più apprezzate e richieste da grandi e bambini. Per non parlare dei grandi chef che ne hanno fatto la base per infinite variazioni sul tema, raffinate e squisite. La ricetta è turca, anche se poi è passata dall’Ungheria in Austria, e quindi in Italia, attraverso l’Impero Ottomano e poi quello austroungarico: agli ingredienti del dolce originario (Baclava) fu aggiunto il jolly che poi lo ha reso celebre nel mondo: le mele. Oggi, lo Strudel è sinonimo di dolce altoatesino, diffuso com’è in Trentino Alto Adige e nelle zone alpine della confinante Austria, terre delle mele (la ricetta originale prevede l’uso delle renette) e dei segreti dolciari tramandati di generazione in generazione. E se proprio non riuscite a volare verso Vienna per gustarvi uno Strudel “original” in un caffè… provate la ricetta di Spadellandia, senz’altro più economica e veloce! 

    I consigli di Rossana

    ● Se volete usare la pasta senza uovo e burro, questa è la ricetta della pasta “tirata” per strudel, leggera e molto semplice. Per uno strudel impastate 250 g di farina 0 setacciata e un pizzico di sale con 130 ml circa di acqua tiepida (di qualche grado sopra i 30°C, in modo che poi sia più facile tirarla) e un cucchiaio di olio di semi di mais spremuto a freddo. Mescolate con la punta delle dita finché si formerà una pasta molle che dovrete lavorare per un po’ sempre con le dita, finché non si attaccherà più. Lavoratela poi con molta decisione, anche sbattendola, su una tavola infarinata, finché sarà perfettamente liscia. Mettete la pasta, ben unta con olio, su un canovaccio perfettamente pulito e infarinato (o anche su una carta oleata), e copritela con una ciotola scaldata, lasciandola riposare per una mezzora. Spianate poi la pasta sulla tovaglia, tirandola con attenzione anche sotto, con le mani infarinate, in modo che non si appiccichi al tessuto; otterrete una sfoglia molto sottile. Tagliate via il bordo più spesso (che potrete mettere in frigo e riutilizzare per fare dei ravioli ripieni al forno, o un altro strudel più piccolo) ottenendo un rettangolo, che ricoprirete con il ripieno. Arrotolate usando come aiuto la tovaglia, chiudete bene il rotolo e fatelo scivolare sulla placca del forno. Poi proseguite come indicato nella ricetta.

    Ricetta di Rossana Secchi
    {{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
    {{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
    {{ options.labels.newReviewButton }}
    {{ userData.canReview.message }}

    Le ricette del giorno 25 febbraio 2024

    Lista della spesa

    Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare