Crostata semintegrale alla sfoglia di pera senza burro senza uova (Vegan)

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
30 min
Calorie a porzione
630 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
30 min

Ingredienti

Dosi per

1 crostata da 6 porzioni









Per la farcitura







  1. Preparate la pasta frolla. Lavate il limone e grattugiatene la scorza in una ciotola capiente, poi versatevi l’acqua e unite lo zucchero, girandolo bene. Aggiungete l’olio di semi, quindi, poco alla volta, la farina 0 setacciata con il lievito, la farina di farro, la cannella e un pizzico di sale.
  2. Lavorate l’impasto prima con la forchetta, poi con le mani, finché avrete ottenuto una frolla omogenea. Formate una palla, schiacciatela, avvolgetela nella pellicola alimentare e trasferitela in frigo per un’ora almeno.
  3. Nel frattempo preparate la farcitura. Versate la confettura di pere in una ciotola, schiacciatela con una forchetta, unite la grappa, la scorza grattugiata di limone, lo zucchero di canna e un pizzico di cannella; mescolate bene e poi tenete da parte. Tritate le noci in modo grossolano, versatele in una ciotolina e conservatele.
  4. Lavate le pere, tagliatele in quarti, lasciate la buccia e togliete il torsolo; tagliatele a fettine sottili, adagiatele in una terrina e irroratele con il succo di limone perché non anneriscano.
  5. Trascorso il tempo indicato, togliete il panetto di frolla dal frigo, infarinatelo leggermente e tiratelo sopra un foglio di carta da forno, in modo da ottenere uno spessore di 7-8 mm. Trasferite carta e frolla in uno stampo da 22 cm di diametro e fatele aderire bene al fondo e alle pareti. Tagliate via l’eccesso di pasta e carta.
  6. Bucherellate la base di frolla e versatevi la farcia a base di confettura già preparata, livellandola. Distribuitevi i gherigli di noce, poi disponete a raggiera le fettine di pera, con l’apice rivolto verso l’interno.
  7. Cuocete la crostata in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per 30 minuti circa, controllate i bordi e, se vi sembrano ancora troppo morbidi e chiari, prolungate la cottura di qualche altro minuto.
  8. Sfornate il dolce e aspettate che si raffreddi. Estraete la crostata dallo stampo aiutandovi con la carta, poi appoggiatela sul piatto da portata e sfilate delicatamente la carta da sotto, aiutandovi con una spatola piatta, quindi servite.

Oggi, che la voglia di tradizione e genuinità è sempre più diffusa, le crostate sono tra i dolci da forno più richiesti e apprezzati da grandi e bambini, oltre a rappresentare un dolce classico senza tempo e dal sapore ineguagliabile! Preparate rigorosamente con ingredienti naturali e una base di pasta frolla, le crostate, in tutte le loro varianti, sono perfette per trasformare la colazione in un dolce risveglio. Del resto, una colazione non è una colazione se non c’è un dolce goloso rigorosamente fatto in casa che ci aspetta sulla tavola. La Crostata semintegrale alla sfoglia di pera, accompagnata da un bicchierone di latte, da una spremuta di arancio o da un bel caffè di orzo bollente, è una vera e propria delizia. Ma potete gustare la vostra sfiziosa Crostata semintegrale alla sfoglia di pera come fine pasto da condividere in famiglia, oppure servirla per una festa di compleanno, per una merenda o per un’occasione speciale. La Crostata semintegrale alla sfoglia di pera, che ricorda i sapori di una volta, i diari di ricette della nonna e le loro cucine, profumate e accoglienti, è un dessert intramontabile, ideale quando si ha voglia di coccolarsi un po’ e la voglia di dolce ha il sopravvento. Inoltre questo dolce può salvare nelle emergenze, dato che preparare una pasta frolla come si deve sarà per voi un gioco da ragazzi, grazie ai consigli di Spadellandia! Il risultato è comunque assicurato: una Crostata semintegrale alla sfoglia di pera deliziosa e soffice, un vero inno alla dolcezza!

I consigli di Carla

• Potete utilizzare anche questa frolla vegan avanzata per fare dei biscottini. Mettete insieme i ritagli lavorandoli il meno possibile, poi chiudete l’impasto in un sacchetto per alimenti e conservatelo in frigo, (può durare fino a 2 giorni). Al bisogno, stendete la frolla e ritagliatevi dei biscottini, possibilmente in modo da non creare scarti, con formine rettangolari o quadrate; cuoceteli in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per circa 10 minuti e decorateli come preferite quando si saranno raffreddati.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare