Kraffin (dolcetti pasquali ucraini)

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h e 10 min
Tempo di cottura
20 min
Tempi aggiuntivi
2 ore e 40 minuti di riposo
Calorie a porzione
420 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h e 10 min
Tempo di cottura
20 min

Ingredienti

Dosi per

1 teglia da 8 porzioni












Per completare

  1. Lasciate ammorbidire il burro tagliato a pezzetti.
  2. Mettete l’acqua intiepidita in una ciotolina e fatevi sciogliere il lievito con un cucchiaino di zucchero.
  3. Grattugiate la scorza dell’arancia e poi strizzatela.
  4. In una ciotola capiente sbattete l’uovo con lo zucchero rimanente e l’estratto di vaniglia finché sarà spumoso.
  5. Unite il latte tiepido, l’acqua con il lievito, il succo e la scorza dell’arancia e frullate a velocità bassa.
  6. Aggiungete poco alla volta la farina setacciata e il sale, mescolando con un cucchiaio.
  7. Trasferite l’impasto sul piano di lavoro e iniziate a lavorarlo con le mani, finché sarà liscio e compatto, non appiccicoso. Ci vorranno circa 10 minuti, ma non aggiungete farina.
  8. Unite l’olio di semi, pochissimo alla volta, e impastate fino a farlo assorbire tutto e a quando l’impasto non sarà più unto. Mettetelo in una ciotola, copritelo con la pellicola o con un telo pulito e fatelo lievitare in un luogo tiepido per circa un’ora.
  9. Intanto lasciate ammorbidire l’uvetta in acqua per circa 15 minuti, poi scolatela e asciugatela bene.
  10. Dividete l’impasto in 6 pezzetti dello stesso peso e formate delle palline lavorando delicatamente, copritele con la pellicola e fatele riposare per 10 minuti.
  11. Imburrate le 12 cavità di uno stampo per muffins e infarinatele. Battete lo stampo a rovescio per levare la farina in più.
  12. Prendete una delle palline e stendetela con la macchinetta per la pasta o con il matterello, in modo da formare un rettangolo di circa 18×60 cm. Lo spessore dovrà essere piuttosto sottile.
  13. Con un pennello spalmate circa 1/6 del burro, ormai bello morbido, sul rettangolo. Cospargetelo con un po’ di uvetta, in modo omogeneo.
  14. Partendo da uno dei lati corti arrotolate la pasta, otterrete un cilindretto abbastanza spesso.
  15. Con un coltello affilato tagliatelo in due nel senso della lunghezza, delicatamente e senza schiacciarlo troppo.
  16. Separatamente arrotolate i due mezzi cilindretti a spirale e salendo con i giri, mantenendo la parte tagliata verso l’alto: si vedranno così gli strati di pasta.
  17. Posizionate i due kraffin in due delle cavità dello stampo, coprite con la pellicola e metteteli in frigo.
  18. Fate lo stesso con gli altri pezzetti di pasta e via via che sono pronti metteteli nello stampo.
  19. Appena saranno tutti fatti, togliete i dolcetti dal frigo e lasciateli lievitare per circa un’ora e mezza, finché saranno raddoppiati.
  20. Trasferiteli in forno statico già caldo a 190°C per circa 20-25 minuti, in modo che la superficie diventi dorata. Se si dovessero scurire troppo velocemente, abbassate il forno di 10 gradi e copriteli con un foglio di alluminio alimentare.
  21. Sfornate i dolcetti, lasciateli intiepiditi e toglieteli delicatamente dagli stampini.
  22. Fate raffreddare i Kraffin, cospargeteli con lo zucchero a velo e servite.

I sapori più genuini e tradizionali sono sempre quelli più amati: niente crea un’atmosfera festosa e calda come il profumo inebriante dei Kraffin (dolcetti pasquali ucraini) appena sfornati che dalla cucina invade tutta la casa richiamando grandi e piccini. I Kraffin (dolcetti pasquali ucraini), abbastanza facili da preparare, sono ottimi per festeggiare la Pasqua ma anche per una merenda golosissima! Potrete preparare i Kraffin (dolcetti pasquali ucraini) insieme ai bambini che saranno felici di improvvisarsi piccoli chef impastando gli ingredienti insieme a voi. Qualche consiglio per la riuscita dei Kraffin (dolcetti pasquali ucraini): nella preparazione dei vostri dolci usate sempre ingredienti di ottima qualità; se li sceglierete freschissimi, queste piccole delizie, belle da vedere e buone da mangiare, vi conquisteranno al primo morso!  

I consigli di Carla

• È molto importante tagliare bene ogni cilindretto, altrimenti i fogli di pasta che lo compongono non si sfoglieranno a dovere in cottura. Cominciate incidendolo con la punta del coltello, spingete piano all’interno tutta la lama e a questo punto potete tagliare del tutto il cilindretto, sempre procedendo in questo modo.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 25 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare