Cannoli siciliani

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
20 min
Tempi aggiuntivi
1 ora di riposo
Calorie a porzione
585 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
20 min

Ingredienti

Dosi per

1 teglia da 6 porzioni
Per i cannoli










Per la farcitura





• Preparate subito l’impasto per i cannoli. Setacciate la farina e il cacao sulla spianatoia, disponeteli a fontana e versatevi al centro il Marsala e l’uovo (cui avrete tolto un po’ di albume che servirà dopo); sbattete appena i liquidi con la forchetta e aggiungete l’aceto, lo zucchero, un pizzico di sale, il burro fuso. Lavorate con le mani finché tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati e avrete ottenuto un impasto consistente. Avvolgetelo con la pellicola e fatelo riposare per un’ora a temperatura ambiente.

• Dedicatevi alla farcitura. Setacciate la ricotta in una ciotola, aggiungete lo zucchero a velo e l’acqua di fiori d’arancio, mescolate bene con una frusta a mano e mettete in frigo, coperto da pellicola.

• Riprendete l’impasto e stendetelo in una sfoglia molto sottile. Ritagliatevi dei quadrati di 10 cm circa di lato e appoggiate il cilindretto apposito in alluminio (o in acciaio) lungo la diagonale di ognuno di essi. Arrotolate la pasta in modo da far combaciare due angoli opposti e attaccate i vertici spennellandoli con un po’ di albume: non fate colare l’albume sul cilindro, ci si potrebbe incollare la pasta mentre la friggete. Fate in modo che anche la pasta non sia troppo aderente al cilindro, perché in cottura il cannolo si gonfia e dopo potrebbe essere difficile estrarlo. Se preferite potete ritagliare dei cerchi di circa 10 cm di diametro e confezionarli allo stesso modo.

• Friggete i cannoli così confezionati in abbondante olio caldo (ma non deve fumare), pochi alla volta. Quando saranno dorati in modo uniforme, toglieteli con la schiumarola e fateli raffreddare su un foglio di carta assorbente. Estraete quindi i cilindri, pigiandoli e ruotandoli leggermente, ma fate attenzione a non rompere il guscio cotto.

• Riprendete la ricotta dal frigo, aggiungetevi le gocce di cioccolato e 2/3 circa delle scorze di arancia candite, ridotte a cubetti. Usando due cucchiaini (o meglio un sac à poche con bocchetta larga e liscia) farcite i gusci ormai freddi e appoggiateli via via su un vassoio. Decorate le due estremità con le scorze candite di arancia avanzate, spolverizzate con zucchero a velo setacciato e servite.  

I Cannoli Siciliani sono celebri dolci italiani, noti per le loro cialde croccanti e il ripieno di ricotta di pecora. Sono amati in tutto il mondo e inclusi nell’elenco dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (P.A.T.) del Ministero delle politiche agricole e forestali. La ricetta classica prevede una croccante cialda a forma di tubo, fritta alla perfezione e generosamente farcita con ricotta di pecora eventualmente arricchita con pezzi di cioccolato, canditi, granella di pistacchi o nocciole. Tuttavia, le varianti sono molteplici: dalla gustosa crema pasticciera alla leggera chantilly, dalla ricotta di mucca, alla seducente crema di pistacchio o cioccolato.

Storia del Cannolo

Originariamente, i Cannoli Siciliani venivano preparati in occasione del Carnevale; tuttavia, nel corso del tempo, la loro preparazione non è rimasta legata solo a questa festività, ma si è diffusa in modo significativo in tutto il territorio nazionale. Sembra che i cannoli siano stati ideati nell’antica Roma, come dimostra un documento di Cicerone del 70 a.C. in cui vengono descritti come un “dolce delizioso”, costituito da un “tubo di pasta ripieno di latte morbido”. Nel 1635, un sacerdote siciliano esaltò la bellezza del cannolo definendolo come “lo scettro di ogni re e la verga di Mosè”.

 

I consigli di Carla

Cilindri sostitutivi per formare i cannoli

Se non si dispone di un cilindro per formare i cannoli, si può utilizzare un altro oggetto cilindrico simile, come un grosso cannello da pasticcere o persino un tubo di metallo o plastica ben lavato e asciugato. Assicuratevi che sia abbastanza liscio da poter rimuovere facilmente il cannolo una volta fritto.

Varianti Creative per la farcitura dei cannoli

Sperimentate nuovi sapori aggiungendo ingredienti come pistacchi tritati, cannella, scorza di limone grattugiata o pezzetti di frutta candita alla ricotta per creare varianti unici e sorprendenti. Questo vi permetterà di personalizzare la ricetta in base ai vostri gusti e alle vostre preferenze.

Conservare i Cannoli Siciliani

I cannoli sono migliori quando consumati freschi, ma se è necessario conservarli, è meglio farlo senza farcirli. Conservate i gusci di cannolo in un contenitore ermetico a temperatura ambiente per evitare che diventino molli. La crema di ricotta può essere conservata separatamente in frigorifero. Riempite i cannoli solo poco prima di servirli per mantenere la croccantezza dei gusci.

Tre ricette siciliane tradizionali

Parmigiana di melanzane alla siciliana

Arancine siciliane al ragù

Cassata alla siciliana

 

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 18 aprile 2024

Nessuna ricetta corrisponde ai criteri di ricerca indicati..

Prova a modificare gli ingredienti da te scelti e a fare una nuova ricerca.

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare