Crostata con crema al semolino e ganache al cioccolato

Crostata con crema al semolino e ganache al cioccolato
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
1 h
Tempi aggiuntivi
1 ora di riposo
Calorie a porzione
700 kcal
2
4.5/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 crostata da 8 porzioni







Per la crema







Per la ganache


Sara Sguerri, www.pixelicious.it

Mi chiamo Sara Sguerri, e sono toscana. Sono foodblogger, foodwriter e foodphotographer dal lontano 2007, quando ero ancora coccolata dalla mamma: ho sempre cucinato per pura passione prima che per necessità, e fin da subito ho deciso di mettere sul web le mie ricette… Un passatempo che si è trasformato in un lavoro vero! Da qualche anno sono anche docente di cucina e realizzo servizi per riviste di cucina. In cucina non ho limiti e spazio dalla tradizione all’innovazione, dalle ricette italiane a quelle estere… Ma non chiedetemi di utilizzare i peperoni 

—– 

• Setacciate in una ciotola la farina con un pizzico di sale, unite il burro a tocchetti e impastate con le dita fino a formare un composto sabbioso. Aggiungete lo zucchero, l’uovo, la scorza di limone grattugiata ed il Vin Santo, quindi impastate prima con una forchetta e poi con le dita, fino a che la pasta non risulterà liscia ed omogenea. Formate un disco, avvolgetelo con pellicola e lasciate riposare in frigo per un’ora.

• Nel frattempo, preparate la crema al semolino: scaldate il latte in una casseruola capiente, prima che giunga a bollore versate a pioggia il semolino, abbassate la fiamma e mescolate continuamente con una frusta manuale per evitare la formazione di grumi, fino a che la crema non sarà densa e consistente (circa tre minuti). A questo punto, fuori fuoco, aggiungete lo zucchero, le uova (una alla volta), il Vin Santo, il burro ed il sale, amalgamando bene il tutto.

• Trascorso il tempo di riposo della pasta, stendetela su di una spianatoia leggermente infarinata creando un disco dello spessore di circa ½ cm, quindi rivestitevi una teglia rotonda  diametro 26 cm che avrete imburrato e infarinato, ritagliando la pasta in eccesso.

• Versate la crema al semolino all’interno del guscio di frolla e cuocete la crostata nel forno già caldo a 180°C per circa 40 minuti, o comunque fino a che la crema non sarà dorata in superficie e ben solidificata all’interno (fate la prova stecchino); lasciate raffreddare completamente la crostata prima a temperatura ambiente e poi in frigo, sformandola su di un piatto da portata.

• Mentre la crostata raffredda, preparate la ganache al cioccolato: scaldate la panna in un pentolino e nel frattempo spezzettate il cioccolato in una ciotola.

• Non appena la panna inizierà a bollire, spegnete il fuoco e versatela subito sul cioccolato, mescolando bene per farlo sciogliere, fino a formare una ganache liscia e senza grumi; versatela a filo sulla crostata, facendo in modo che si distribuisca uniformemente su tutta la superficie, quindi ponete la crostata di nuovo in frigo per qualche ora prima di servirla.

Oggi, che la voglia di tradizione e genuinità è sempre più diffusa, le crostate, come questa Crostata con crema al semolino e ganache al cioccolato sono uno dei dolci da forno più richiesti e apprezzati da grandi e bambini, oltre a essere dolci semplici dal sapore ineguagliabile! Preparate rigorosamente con ingredienti naturali e una base di pasta frolla, le crostate, in tutte le loro varianti, sono perfette per trasformare la colazione in un dolce risveglio. Del resto, una colazione non è una colazione se non c’è un dolce goloso rigorosamente fatto in casa che ci aspetta sulla tavola. La Crostata con crema al semolino e ganache al cioccolato, accompagnata da un bicchierone di latte, da una spremuta di arancia o da un bel caffè di orzo bollente, è una vera e propria delizia. Ma potete gustare la vostra sfiziosa Crostata con crema al semolino e ganache al cioccolato come fine pasto da condividere in famiglia, oppure servirla per una festa di compleanno, per una merenda o per un’occasione speciale. Questo must della tradizione, che ricorda i sapori di una volta, i diari di ricette della nonna e le loro cucine, profumate e accoglienti, è un dessert classico ma intramontabile, ideale quando si ha voglia di coccolarsi un po’ e la voglia di dolce ha il sopravvento. 

Ricetta di Sara Sguerri
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 24 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare