Trota al pesto di funghi

Trota al pesto di funghi
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
25 min
Tempo di cottura
20 min
Tempi aggiuntivi
1 ora di marinatura
Calorie a porzione
410 kcal
4
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni













• Lavate le trote, asciugatele, mettetele in una pirofila, irroratele con il vino (tenetene da parte un poco) e lasciatele marinare per un’ora. e lasciatele marinare per un’ora.

• Nel frattempo preparate un battuto con il prezzemolo e l’aglio, aggiungete il pangrattato, un pizzico di sale e una spolverata di pepe. Trascorso il tempo previsto sgocciolate le trote e farcitene il ventre con il pangrattato aromatizzato.

• Ungete una teglia, adagiatevi i pesci, conditele con un filo di olio e salate leggermente, quindi ricoprite la teglia con un foglio di carta d’alluminio (senza toccare i pesci) e cuocete per 15-16 minuti in forno già caldo a 200°C (funzione statica).

• Nel frattempo mondate gli champignon, tagliando via la parte finale del gambo con la terra, e puliteli con un telo umido: se fossero molto sporchi passateli sotto un filo d’acqua; asciugateli bene e poi tritateli grossolanamente sul tagliere, usando un coltello grande a lama triangolare. Tritate nello stesso modo anche i pomodori secchi.

• Sbucciate lo scalogno, tritatelo e fatelo soffriggere in una padella con un filo d’olio, per 3-4 minuti a fuoco basso. Unite i funghi e i pomodori preparati e teneteli su fuoco abbastanza vivace per 1 minuto circa; poi spruzzate con il vino tenuto da parte, regolate di sale se necessario e unite un pizzico di peperoncino. Lasciate cuocere per 7-8 minuti a fiamma moderata, unendo poca acqua calda se il sugo si restringe troppo.

• Quando le trote saranno cotte, sfornatele e servitele subito con il ‘pesto’ di funghi e pomodori.

Noi di Spadellandia non vediamo l’ora di smentire il famoso detto che vede il pesce come alimento delicato da cuocere, difficile da comprare, facile da rovinare. E per convincere i più scettici e coloro che si spaventano facilmente di fronte a un menu “tuttopesce”, vi proponiamo questo sfizioso, veloce e facile secondo a base di un pesce d’acqua dolce, la trota appunto. Sfiziosa e originale, questa ricetta è ottima anche da servire nel menu delle grandi occasioni o delle Feste. La Trota al pesto di funghi  è un profumatissimo piatto che verrà apprezzato anche dai palati più raffinati, magari servito con un bouquet di verdurine di stagione cotte al vapore condite con una salsa delicata e inusuale. Questo secondo di pesce preparato al forno è oltretutto un vero e proprio toccasana se è vero che la trota è un pesce ricco di acido folico, vitamine e sali minerali ma anche piuttosto leggero e digeribile. Spadellandia vi invita comunque a variare il tipo di pesce a seconda della stagione per provare versioni via via diverse di questa ricetta e, se il tempo è poco, di optare per la qualità surgelata. 

I consigli di Lia

• Per essere sicuri di ottenere un pesce al forno cotto al punto giusto, con la carne morbida e succosa, basta poco: una misura e un’operazione aritmetica. Misurate lo spessore massimo del vostro pesce (in centimetri) e moltiplicate per 4. Il numero che otterrete è all’incirca il tempo, in minuti, che dovrete cuocerlo in forno già caldo a 200°C (funzione statica). Se i pesci da cuocere sono più di uno, fate in modo che abbiano più o meno lo stesso spessore, così che siano pronti tutti nello stesso momento.

Ricetta di Lia Pisano
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare