Baccalà al forno con limone

Baccalà al forno con limone
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
10 min
Tempo di cottura
25 min
Calorie a porzione
420 kcal
15
4.9/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni










● Sciacquate il baccalà, tagliatelo in pezzi e tamponatelo con carta da cucina; tritate finemente l’aglio che vi servirà per la granella. Accendete il forno a 220°C.

● In una padella antiaderente preparate la granella mettendo a rosolare nell’olio caldo e a fiamma medio-alta l’aglio tritato, il pangrattato e il timo per un paio di minuti, mescolando continuamente. Trasferite poi la granella su un piatto.

● Rivestite la placca del forno di carta oleata lasciando i lembi abbastanza lunghi da poter chiudere il cartoccio. Disponetevi i filetti di baccalà con la pelle rivolta verso il basso, distribuitevi sopra la granella di pangrattato, un po’ di succo di limone e l’olio. Mettete nel cartoccio anche qualche fetta di limone, gli spicchi d’aglio non spellati e il rosmarino a ciuffetti. Salate leggermente e pepate.

● Chiudete il cartoccio e cuocete il baccalà in forno caldo per 15 minuti; poi apritelo e lasciate rosolare in forno per altri 8-10 minuti.

Noi di Spadellandia non vediamo l’ora di smentire il famoso detto che vede il pesce come alimento delicato da cuocere, difficile da comprare, facile da rovinare. E per convincere i più scettici e coloro che si spaventano facilmente di fronte a un menu “tuttopesce”, vi proponiamo questo squisito Baccalà al forno con limone. Sfizioso e originale, il Baccalà al forno con limone non può mancare sulla tavola, sia nel menu settimanale, sia in quello delle grandi occasioni o delle Feste. Il Baccalà al forno con limone è un profumatissimo piatto che sprigiona tutto il profumo della brezza marina, sicuramente apprezzato anche dai palati più raffinati. Questo secondo di pesce è oltretutto un vero e proprio toccasana se è vero che il suo ingrediente principe è infatti povero di grassi, risulta di facile digeribilità (2, 3 ore per i pesci molto magri) e presenta una gamma di vitamine minerali (fosforo, ferro, iodio) e acidi grassi polinsaturi che non si trovano facilmente negli altri cibi. Spadellandia vi invita a variare il tipo di pesce a seconda dei gusti e, se il tempo è poco, di optare per la qualità surgelata. Infine, per una versione raffinatissima del Baccalà al forno con limone, vi consigliamo di condire questo piatto con del sale rosa dell’Himalaya, uno tra i più ricchi di oligoelementi presenti in commercio. Potete servire il Baccalà al forno con limone anche in pirofiline da porzione, per un’idea creativa “finger food”, il cibo da spilluzzicare in un buffet o apercicena. Buon appetito!

I consigli di Emilia

● Se avete tempo potete comprare il baccalà essiccato e salato e prepararlo alla cottura da soli: in primo luogo il baccalà va spazzolato bene al fine di togliere lo strato di sale superficiale; poi va lavato con cura e delicatezza; infine va immerso in acqua fredda in una bacinella capiente e lasciato in ammollo per almeno 24-36 ore avendo cura di cambiare l’acqua ogni 8 ore. L’ideale sarebbe lasciare la bacinella sotto un filo costante di acqua corrente.

Ricetta di Emilia Daniele
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 01 marzo 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare