Calamarata allo scoglio

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
25 min
Tempi aggiuntivi
2 ore di riposo
Calorie a porzione
630 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
25 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni












  1. Lasciate spurgare le vongole per circa 2 ore in abbondante acqua leggermente salata, cambiandola due o tre volte.
  2.  Pulite le cozze, poi lavatele bene.
  3. Lavate i calamari, ponendo particolare attenzione a eliminare eventuali residui di sabbia, infine tagliateli ad anelli.
  4. Sbucciate l’aglio e trasferitene metà dose in una padella ampia e con i bordi alti (tipo wok) con l’olio, unite le vongole, irroratele con metà dose di vino, copritele e fatele aprire a fiamma viva. Poi trasferitele in una ciotola e filtrate il liquido.
  5. Fate aprire le cozze nella medesima padella seguendo lo stesso procedimento e mettetele da parte.
  6. Sbucciate e tritate l’aglio rimasto, poi fatelo soffriggere leggermente nella padella con l’olio.
  7. Unite i calamari preparati e fateli rosolare, aggiungete i pomodorini tagliati a metà, aggiustate di sale e fate cuocere per 5 minuti.
  8. Incorporate ora i gamberetti, le cozze, le vongole, irrorateli con il liquido delle vongole filtrato, condite con un po’ di pepe e proseguite la cottura per 10 minuti circa.
  9. Nel frattempo lessate la pasta al dente, in abbondante acqua bollente salata. Scolatela (conservando un po’ di acqua di cottura) e versatela nella padella con il sugo.
  10. Aggiungete del prezzemolo tritato e lasciatela insaporire a fiamma moderata per 2 minuti circa, mescolando bene; unite poca acqua di cottura se necessario. Spolverizzate con altro prezzemolo tritato e servite subito.

Calamarata allo Scoglio: La Calamarata allo Scoglio è una gustosa specialità marinara che unisce la morbidezza dei calamari, la dolcezza delle cozze e la delicatezza delle vongole in un suggestivo abbraccio di sapori. Preparata con pomodorini freschi, aglio, prezzemolo e un tocco di vino bianco, questa pietanza cattura l’essenza del mare e la trasforma in un’esperienza culinaria indimenticabile.

Perché  si chiama Calamarata?

La calamarata è una tipica pasta italiana a forma di anelli, perfetta per trattenere i ricchi sughi di pesce, come nel caso della Calamarata allo Scoglio . Questa varietà di pasta, con il suo aspetto accattivante è  ispirata alla forma degli anelli dei calamari, offrendo un’esperienza culinaria unica.

I consigli di Romina

Come evitare che la pasta si attacchi durante la cottura

Aggiungete abbondante sale e un cucchiaio di olio nell’acqua di cottura e mescolate la pasta frequentemente per evitare che si attacchi. Assicuratevi inoltre di utilizzare una pentola sufficientemente grande.

Qual è il miglior vino da abbinare alla Calamarata allo Scoglio?

Un vino bianco fresco e aromatico come un Vermentino o un Falanghina completerà perfettamente i sapori intensi dei frutti di mare.

Esplorate il sapore del mare!

Riccioli di calamari con peperoni

Calamarata con le seppie

Riso con calamari gamberi e piselli

Ricetta di Romina Bartolozzi
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 24 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare