Crostata di crema con le pesche senza burro

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
30 min
Calorie a porzione
475 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
30 min

Ingredienti

Dosi per

1 crostata da 8 porzioni
Per la frolla senza burro










Per la crema senza uova







Per la farcitura

Per la decorazione

  1. Preparate subito la frolla senza burro. Setacciate la farina, la fecola e il lievito in una ciotola grande; aggiungete lo zucchero, la cannella, un pizzico di sale e mischiate il tutto usando un cucchiaio.
  2. Al centro versate l’olio, l’acqua e le uova; grattugiatevi un po’ di scorza di limone e iniziate a mescolare, unendo, se il composto risultasse troppo appiccicoso, un altro po’ di farina.
  3. Raccogliete l’impasto a palla, schiacciatelo leggermente, avvolgetelo con pellicola alimentare e ponetelo in frigo per circa 1 ora.
  4. Dedicatevi alla crema senza uova. Con un coltello affilato incidete il baccello di vaniglia, poi togliete la polpa interna nera che contiene i semini e mescolatela allo zucchero semolato.
  5. Mettete il baccello vuoto in una pentola, versate metà del latte, unite la scorza grattugiata del limone (senza la parte bianca, che è amarognola) e un pizzico di sale; portatelo quasi a ebollizione a fuoco basso.
  6. Mettete in un’altra pentola, abbastanza capiente, lo zucchero aromatizzato con la polpa di vaniglia, aggiungete l’amido di mais e mischiate; versate a filo il resto del latte freddo e mescolate per non formare grumi.
  7. Appena il latte sta per bollire, versatelo filtrandolo nella pentola del latte freddo, zucchero e amido, usando sempre la frusta a mano per non formare grumi. Mettete su fuoco molto basso e cuocete la crema, sempre mescolando, fino a quando si sarà addensata. Togliete subito dal fuoco e versatela in una ciotola, mescolate per fare intiepidire leggermente la crema e poi coprite direttamente la superficie con pellicola alimentare, perché non si formi la pellicina.
  8. Tuffate le pesche in acqua bollente per 5 secondi, scolatele e passatele poi subito sotto l’acqua fredda; quindi tagliatele a metà, eliminate il nocciolo, sbucciatele e mettetele da parte.
  9. Dividete la frolla in 2 parti, corrispondenti a 2/3 e 1/3 del totale; appoggiatele sopra due fogli di carta da forno e tiratele entrambe a formare due dischi di poco più di 1/2 cm di spessore, uno più grande dell’altro. Tenete da parte il disco piccolo, coprendolo con pellicola perché non si secchi.
  10. Appoggiate il disco più grande, insieme alla sua carta, in uno stampo per crostate (24 cm di diametro) e foderatene fondo e pareti perfettamente; tagliate via la carta in eccesso.
  11. Con i rebbi di una forchetta bucherellate il fondo della frolla, coprite con un foglio di carta da forno, riempite con legumi secchi e fate cuocere in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per 10 minuti circa. Sfornate e togliete legumi e carta.
  12. Versate nel guscio di frolla la crema preparata, spalmatela sul guscio di frolla precotto e adagiatevi sopra le pesche col taglio in basso. Togliete la pellicola dal disco piccolo di pasta, rovesciatelo con decisione sul ripieno di crema e pesche insieme alla carta, che toglierete piano. Ritagliate la pasta che copre le pesche con la punta di un coltello e toglietela con delicatezza, in modo che le pesche restino visibili.
  13. Cuocete in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per circa 30 minuti, ma fate attenzione che la superficie non si scurisca troppo; nel caso appoggiate sullo stampo un foglio di alluminio, facendo attenzione a non toccare la superficie del dolce.
  14. Sfornate la crostata, fatela raffreddare e poi toglietela dallo stampo, aiutandovi con la carta; staccate quest’ultima con una spatola piatta e sfilatela delicatamente. Spolverizzatela con lo zucchero a velo setacciato e servitela.

Oggi, che la voglia di tradizione e genuinità è sempre più diffusa, le crostate, come questa Crostata di crema con le pesche senza burro, sono uno dei dolci da forno più richiesti e apprezzati da grandi e bambini, oltre a essere un classico della tradizione senza tempo e dal sapore ineguagliabile! Preparata rigorosamente con ingredienti naturali e una base di pasta frolla, in questo caso all’olio, questa crostata è perfetta per trasformare la colazione in un dolce risveglio. Del resto, una colazione non è una colazione se non c’è un dolce goloso rigorosamente fatto in casa che ci aspetta sulla tavola. La Crostata di crema con le pesche senza burro, accompagnata da un bicchierone di latte, da una spremuta o da un bel caffè di orzo bollente, è una vera e propria delizia. Ma potete gustare la vostra sfiziosa Crostata di crema con le pesche senza burro come fine pasto da condividere in famiglia, oppure servirla per una festa di compleanno, per una merenda dei bambini o per un’occasione speciale. Questo must della tradizione, che ricorda i sapori di una volta, i diari di ricette della nonna e le loro cucine, profumate e accoglienti, è un dessert classico ma intramontabile, ideale quando si ha voglia di coccolarsi un po’ e la voglia di dolce ha il sopravvento. Il risultato è assicurato: una Crostata di crema con le pesche senza burro deliziosa e soffice, un vero inno alla dolcezza e… perché no… un’ottima idea in cucina per far mangiare la frutta ai bambini giocando un po’ di astuzia.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare