Cassata salentina

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h
Tempo di cottura
15 min
Tempi aggiuntivi
12 ore per la ricotta + 1 ora di riposo
Calorie a porzione
580 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h
Tempo di cottura
15 min

Ingredienti

Dosi per

1 cassata da 8 porzioni

Per la farcia



Per la bagna



Per la copertura


  1. Setacciate la ricotta ponendola in un colino e in frigo per 12 ore.
  2. Preparate la bagna: in un pentolino fate bollire l’acqua con lo zucchero e il liquore per circa 5 minuti, poi fate raffreddare.
  3. Disponete la frutta secca, ben distanziata, su una placca e tostatela in forno a 120°C (modalità ventilata) per 15 minuti circa.
  4. Adesso dedicatevi alla farcitura: ponete la ricotta setacciata in una ciotola, aggiungete lo zucchero a velo e lavoratela con le fruste elettriche per renderla cremosa.
  5. Unite la frutta secca tostata e le scaglie i cioccolato, amalgamate con una spatola e trasferite in frigo.
  6. Passate a comporre la cassata: appoggiate su un piatto da portata la parete di uno stampo a cerniera di 22 cm di diametro, adagiate sul fondo il disco di pan di Spagna tagliato a misura e spennellatelo con la bagna.
  7. Versate ora la crema alla ricotta preparata, livellatela e trasferitela in frigo per un’ora circa.
  8. Con un matterello stendete la pasta di mandorle su un piano spolverato con zucchero a velo, a uno spessore di circa ½ cm, formando un cerchio grande abbastanza per ricoprire tutta la torta.
  9. Sfilate delicatamente la parete dello stampo a cerniera dalla torta e utilizzatela per dare la forma esatta alla pasta di mandorle che avete steso.
  10. Ricoprite la cassata salentina con il disco di pasta di mandorle, guarnite con una spolverata di zucchero a velo e servite.

La Cassata salentina è uno dei dolci più famosi d’Italia, un dessert molto antico e apprezzato in tutto il mondo. In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), e venivano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana è bello riscoprire il gusto delle torte classiche della tradizione come questa Cassata salentina, di quei dolci genuini e ricchi che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! La Cassata salentina non vi stancherà mai: soffice e golosissimo, è ottimo per un dopocena un po’ speciale o per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. La Cassata salentina si presta ottimamente per rallegrare, insieme a un buon tè o una cioccolata bollente, un pomeriggio con gli amici. Se siete in cerca di un’idea golosa e originale per un’occasione in cui volete stupire i vostri ospiti, la Cassata salentina fa sicuramente per voi. E la festa del gusto abbia inizio!

Ricetta di Romina Bartolozzi
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 21 aprile 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare