Arancini

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
50 min
Tempi aggiuntivi
30 minuti di riposo
Calorie a porzione
525 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
50 min

Ingredienti

Dosi per

1 porzione








Per il ragù








Per la pastella



• Versate l’acqua in una pentola capiente e portatela a bollore. Salatela e versate il riso, facendolo cuocere finché tutta l’acqua sarà assorbita (ci vorranno circa 20 minuti).

• Sciogliete lo zafferano in pochissima acqua calda e aggiungetelo al riso, poi unite anche il caciocavallo stagionato grattugiato e mescolate bene; versate il riso condito su un vassoio, distendetelo usando una spatola, copritelo con la pellicola alimentare e fatelo raffreddare.

• Preparate il ragù per il ripieno. Sbucciate e affettate la cipolla e fatela soffriggere in una padella con l’olio, a fuoco basso per 3-4 minuti. Unite la carne macinata e lasciatela rosolare in modo uniforme, mescolandola spesso. Salate, pepate, alzate la fiamma e sfumate con il vino. Aggiungete la polpa di pomodoro e cuocete per circa 40 minuti: se fosse necessario unite poca acqua calda, ma alla fine il sugo dovrà risultare molto concentrato. Circa 10 minuti prima che sia cotto, aggiungete i piselli, poi spegnete e fate intiepidire.

• Formate ora gli arancini. Prendete una cucchiaiata abbondante di riso e passatelo in una mano (che avrete inumidito con acqua), formando una conca. Al centro farcite con una parte del ripieno e un po’ del caciocavallo fresco a dadini; richiudete con altro riso e modellatelo, schiacciandolo bene, fino a ottenere una forma sferica, grande più o meno come una piccola arancia. Procedete creando altri arancini fino a esaurire gli ingredienti.

• Preparate la pastella. Setacciate la farina in una ciotola con un pizzico di sale e versatevi l’acqua a filo, mescolando con la frusta a mano per non formare grumi. Immergetevi un arancino, sgocciolatelo leggermente e poi passatelo nel pangrattato, in modo da ricoprirlo bene; fate così per tutti gli arancini, adagiandoli via via su un vassoio.

• Ponete al fuoco una pentola alta e non troppo larga con l’olio di semi. Quando sarà caldo calatevi pochi arancini alla volta, facendoli dorare in modo uniforme. Prelevateli con un mestolo forato e appoggiateli su carta assorbente da cucina, per togliere l’unto in eccesso. Serviteli caldi.

Ecco una delle ricette più sfiziose e stuzzicanti che ci siano: gli Arancini, una specialità della cucina siciliana ormai diffusa, con alcune varianti, anche a Napoli e a Roma. Squisiti mini timballi farciti con ragù di carne ma anche con mozzarella e prosciutto, a seconda dei gusti. Gli Arancini sono delle preparazioni sfiziose e saporite, da servire come piatto originale, magari accompagnandoli con una ricca insalata, o antipasto nel menu settimanale per tutta la famiglia. Semplice e veloce da realizzare, questa ricetta, vede protagonisti il riso e ingredienti genuini, che vanno scelti freschi e di qualità. Buoni e saporiti, gli Arancini sono un’idea che farà felici i palati dei più grandi ma anche quelli molto esigenti dei bambini, che li apprezzeranno per la loro delicatezza: se siete alla ricerca di idee per invogliarli a mangiare di più alimenti sani e genuini, questa ricetta fa sicuramente per voi! Gli Arancini possono essere una intrigante pietanza di apertura in un menu raffinato ma possono essere serviti in tutte le occasioni speciali e sono un jolly d’eccezione per uno sfizioso apericena o un buffet. Potrete variare gli ingredienti di questa ricetta, modificando il ripieno a piacere secondo i vostri gusti e, in breve… con tutto ciò che la fantasia vi suggerisce! 

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare