Filoncino (pagnotte) con lievito madre

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
30 min
Tempi aggiuntivi
6 ore di riposo
Calorie a porzione
420 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
30 min

Ingredienti

Dosi per

1 porzione








  1. Sciogliete il lievito nell’acqua con il malto, girando con un cucchiaio.
  2. Mettete le farine in una ciotola capiente e versatevi al centro il lievito sciolto nell’acqua, mescolando con una spatola, aggiungete un pizzico di sale e impastate fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo. Formate una palla, coprite la ciotola con della pellicola trasparente e lasciate lievitare per 2 ore.
  3. Trascorso il tempo indicato, infarinate il piano di lavoro, rovesciatevi l’impasto e lavoratelo formando delle pieghe di rinforzo, schiacciatelo leggermente con le mani e piegatelo a tre portando la parte destra al centro e sormontandola con la parte sinistra, coprite con un canovaccio e ripetete questa operazione ogni 40 minuti per tre volte.
  4. Ungete una ciotola con l’olio e riponetevi l’impasto, coprite con della pellicola trasparente e lasciate lievitare per un’altra ora.
  5. Suddividete l’impasto in palline, schiacciatele con le mani, oliate metà superficie di ognuna e piegatele in due (sovrapponendo la parte unta a quella infarinata).
  6. Ricoprite con carta apposita una teglia da forno e trasferitevi i vostri panini ravvicinati fra loro a gruppi di 4 in modo irregolare (non in fila) in modo da formare un filoncino. Lasciateli lievitare coperti per un’ora.
  7. Cuocete il pane in forno preriscaldato a 200°C (modalità statica) per 20 minuti circa, poi aprite leggermente lo sportello e proseguite la cottura per altri 10 minuti.
  8. A cottura ultimata, fate raffreddare i vostri filoncini su una griglia; potrete poi dividerli in tanti panini.

Oggi, il pane (semplice o aromatizzato in tantissime varietà) è uno dei patrimoni più importanti dell’umanità e, senza alcun dubbio, il prodotto da forno più apprezzato in Italia dato che, insieme alla pasta (i due temibili avversari della linea) è un ingrediente base della dieta mediterranea. Anche se usualmente si compra già pronto, sono sempre più le persone che preferiscono preparare il pane a casa con le loro mani, con grande risparmio e soddisfazione! La ricetta del Filoncino (pagnotte) con lievito madre è una delle più sfiziose, delicate e gustose: grazie agli ingredienti semplici ma genuini, conquisterà tutta la famiglia, bambini compresi! Il profumino e la croccantezza di questo Filoncino (pagnotte) con lievito madre vi ripagheranno del poco sforzo speso nella preparazione. Il Filoncino (pagnotte) con lievito madre può essere gustato nei pasti del menu settimanale, per arricchire il cestino del pane in occasione di una cena raffinata o di un buffet! Oppure potete gustare il Filoncino (pagnotte) con lievito madre per un brunch, una festa o un picnic. Armatevi di caraffa graduata per misurare l’acqua, di una spianatoia di legno o di un piano di marmo, di una scatolina per pulire il piano da incrostazioni di farina e.. di tanto entusiasmo! Fare il Filoncino (pagnotte) con lievito madre si può trasformare in un’utilissima pratica antistress!

I consigli di Romina

• Il lievito madre andrà sempre rinfrescato prima del suo utilizzo, ricordate che per ogni parte di lievito che usate dovrete usare la stessa quantità di farina e metà dose di acqua (1:1: 0,5). Mettete la vostra quantità di pasta madre in una ciotola, versate l’acqua secondo le proporzioni e sciogliete rimestando con un cucchiaio, quindi aggiungete la farina e continuate a mescolare. Impastate con le mani velocemente, formate una palla, praticatevi un taglio a croce, (quando la pasta è pronta gonfiandosi farà sparire il taglio), trasferite in una ciotola e coprite con della pellicola per evitare che l’impasto si secchi. Ci vorranno circa 4 ore. A questo punto prelevate la quantità di lievito che vi occorre e conservate il resto in un barattolo in frigo. Questo impasto continuerà a crescere lentamente per non farlo morire dovrete rinfrescarlo ogni 2-3 giorni.

Ricetta di Romina Bartolozzi
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 27 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare