Fajitas piccanti con pollo fritto

Fajitas piccanti con pollo fritto
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
10 min
Calorie a porzione
555 kcal
3
4.7/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni
  • Tortillas di farina di mais fatte in casa

  • Tortillas di farina fatte in casa


  • Per il ripieno








    ● Mondate il peperone e tagliatelo a pezzetti, eliminando filamenti bianchi e semi.

    ● Fate stufare i pezzi di peperone in una padella con un filo di olio e poca acqua, per 7-8 minuti. Non appena si saranno ammorbiditi aggiustate di sale, mescolate e metteteli da parte in caldo.

    ● Lavate e asciugate bene il pollo; salatelo e pepatelo, poi infarinatelo e passatelo nell’uovo sbattuto.

    ● Fate scaldare abbondante olio in una padella dai bordi alti e friggetevi il pollo. Scolatelo su carta assorbente e, una volta tiepido, tagliatelo a pezzetti.

    ● Farcite la tortilla con l’insalata, i pezzetti di peperone e il pollo. Insaporite con un po’ di chili e richiudetela.

    Avete poco tempo ma tanta voglia di qualcosa che vi stuzzichi? Ecco a voi una ricetta per un piatto facile e veloce ma ricco di sapore. Le Fajitas piccanti con pollo fritto sono una ricetta speedy, un’idea jolly quando si ha bisogno di inventarsi qualcosa su due piedi, e può trasformarsi da spuntino frugale in gustoso e sfizioso piatto unico. Le Fajitas piccanti con pollo fritto, che possono diventare anche un antipasto rustico di sicuro effetto, sono una ricetta deliziosa ed economica molto versatile: il condimento può essere reinterpretato a piacere (la regola aurea per la riuscita delle vostre Fajitas piccanti con pollo fritto è comunque quella di scegliere ingredienti freschissimi e di ottima qualità). Questa ricetta, adatta a tutte le stagioni, si presta ottimamente a una festa di compleanno, per un’allegra merenda, per un aperitivo o brunch tra amici o per una serata davanti alla tv in compagnia di una birra ghiacciata e di una partita. Le Fajitas piccanti con pollo fritto sono indicate anche come idea “lunch box” da portare in ufficio per la pausa pranzo, soprattutto se si vuole restare leggeri e si ha poco tempo, o come stuzzichino “finger food” quando si ha voglia di spilluzzicare qualcosa e il languorino non si spegne nemmeno di notte, spingendoci a incursioni improvvise in cucina! Cosa aspettate a fare un po’ di goloso sonnambulismo?

    Ricetta di Carla Marchetti
    {{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
    {{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
    {{ options.labels.newReviewButton }}
    {{ userData.canReview.message }}

    Lista della spesa

    Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare