Tartara di tonno e melanzane

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
10 min
Tempi aggiuntivi
1 ora di spurgo per le melanzane
Calorie a porzione
420 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
10 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni











  1. Sbucciate, lavate e tritate lo scalogno, quindi mettetelo in una ciotola con acqua fredda: perderà un po’ del suo aroma pungente.
  2. Intanto mondate la melanzana e lavatela, tagliatela a fettine alte circa 1 cm, spolverizzatele con del sale, mettetele in un colapasta sopra una ciotola per circa un’ora, in modo che perdano il liquido amarognolo di vegetazione.
  3. Sciacquate le fette sotto un filo di acqua corrente, asciugatele bene con carta da cucina e poi tagliatele a cubetti regolari.
  4. Sbucciate l’aglio e tritatelo; lasciatelo soffriggere in una padella con un filo di olio per un paio di minuti a fiamma bassa. Aggiungete i cubetti di melanzana, alzate leggermente la fiamma e fateli cuocere per 6-7 minuti con il coperchio, girandoli spesso; salateli a metà cottura e unite poca acqua bollente quando necessario. Spegnete e fate raffreddare.
  5. Tagliate il tonno a dadini molto piccoli e trasferitelo in una ciotola; unite alcuni cucunci tritati e condite con un filo di olio, un pizzico di sale, una macinata di pepe e il succo del limone.
  6. Versate la melanzana ormai fredda nella ciotola preparata con il tonno, aggiungete lo scalogno, scolato e ben asciugato, e mescolate molto delicatamente per non sciupare i pezzettini.
  7. Disponete su ciascun piatto un anello coppapasta appena oliato e distribuitevi il composto di tonno; pressate leggermente e formate al centro della superficie una piccola cavità, su cui depositerete il tuorlo di un uovo di quaglia, con molta delicatezza. Togliete piano tutti gli anelli, guarnite ogni piatto con i cucunci e servite con foglie di lattuga fresca, accompagnando con fette di pane abbrustolite sulla griglia.

Veloci o più elaborati, classici e sfiziosi, i piatti a base di pesce sono sempre un must in cucina! La Tartara di tonno e melanzane è una ricetta gustosa, semplice e molto versatile perché si può servire in occasioni sempre diverse: dalla cena raffinata allo snack dell’ultimo minuto, dall’aperitivo elegante a un apericena o brunch tra amici. La Tartara di tonno e melanzane è il jolly che farà contenti tutti, bambini compresi! Questa sfiziosità è uno stuzzichino davvero invitante, che renderà irresistibile e ancora più sfizioso il pranzo domenicale, oltre a essere il miglior passaporto per le portate successive. Inoltre, la Tartara di tonno e melanzane, piuttosto veloce, vi consentirà di preparare questo piatto in un tempo molto ragionevole. Soprattutto se non siete provetti cuochi, basterà procurarsi prodotti di stagione e freschissimi, l’impegno non deluderà le aspettative. La Tartara di tonno e melanzane è anche un finger food molto raffinato e saporito e per la semplicità degli ingredienti e l’effetto scenografico, riscuoterà un grande successo: i vostri ospiti  adoreranno la Tartara di tonno e melanzane al primo, squisito, boccone. Che ne dite di correre a raddoppiare le dosi?

I consigli di Carla

• In questa ricetta il tonno non raggiunge i 60°C, temperatura a cui i parassiti (anisakis) eventualmente presenti, muoiono. Per evitare spiacevoli inconvenienti, quando comprate il pesce crudo fresco da utilizzare poco cotto (o crudo, come in questa ricetta), congelatelo prima per almeno 96 ore, in modo di avere la certezza di neutralizzare il parassita.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 28 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare