Spiedini di anguilla

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
20 min
Tempi aggiuntivi
12 ore di marinatura
Calorie a porzione
595 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
20 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni










  1. Preparate la marinata la sera prima di cucinare l’anguilla. In una ciotola capiente versate il vino e l’aceto, unite l’aglio vestito (con la buccia) e schiacciato, un pizzico di sale, qualche grano di pepe, delle foglie di alloro e di salvia e del prezzemolo spezzettato.
  2. Tagliate le anguille a pezzetti e ponetele nella marinata, mescolate, sigillate con pellicola alimentare e mettete la ciotola in frigo per circa 12 ore. Togliete il pesce mezzora prima di cucinarlo.
  3. Scolate i pezzetti di anguilla e infilzateli in spiedini di metallo, alternandoli con foglie di alloro e salvia. Alla fine ungeteli leggermente con l’olio.
  4. Poneteli sulla griglia ben calda e fateli cuocere per 15-20 minuti, spennellandoli ogni tanto con il liquido della marinata. Girateli 3-4 volte, in modo che si cuociano in modo omogeneo.
  5. Toglieteli dalla griglia, fateli riposare qualche secondo e serviteli, accompagnandoli con spicchi di limone.

Gli Spiedini di anguilla sono un profumatissimo piatto che sprigiona tutto il sapore dell’estate e della brezza marina, sicuramente apprezzato anche dai palati più raffinati. Questi Spiedini di anguilla sono un vero e proprio toccasana se è vero che il suo ingrediente principe è povero di grassi, risulta di facile digeribilità e presenta una gamma di vitamine minerali (fosforo, ferro, iodio) e acidi grassi polinsaturi che non si trovano facilmente negli altri cibi. Spadellandia vi invita a variare il tipo di pesce a seconda della stagione per provare versioni via via diverse di questa ricetta. Infine, per una versione raffinatissima degli Spiedini di anguilla, vi consigliamo di condire questo piatto con del sale rosa dell’Himalaya, uno tra i più ricchi di oligoelementi e meno raffinato in commercio. Potete servire i vostri Spiedini di anguilla anche in pirofiline da porzione, per un’idea creativa “finger food”, il cibo da spilluzzicare in un buffet o apercicena, magari su un bel terrazzo in riva al mare: accompagnateli con polpettine di salmone fredde e calde, minicrostini di mare, fagottini ripieni di orata, bicchierini con code di gambero e salsa cocktail!

I consigli di Carla

• Se avete solo degli spiedini in legno, lasciateli prima una mezzora a bagno in acqua, così che non brucino in cottura.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 28 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare