Sformato di riso al nero di seppia

Sformato di riso al nero di seppia
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
25 min
Calorie a porzione
565 kcal
2
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni








Pulite le seppie avendo cura di tenere da parte le sacche con l’inchiostro, lavatele, asciugatele e tagliatele a pezzi non troppo piccoli. 

● Fate rosolare le seppie in un filo d’olio a fuoco vivace per 5 minuti, poi spegnete.

● Tritate gli scalogni e fateli rosolare in una padella con un filo d’olio, aggiungete il riso e, mescolando, fatelo tostare per un paio di minuti. Sfumate con il vino e lasciatelo evaporare.

● Unite le sacche di inchiostro, aggiustate di sale e pepe e portate a cottura per 16 minuti unendo poco alla volta il brodo bollente. Un minuto prima della fine della cottura, aggiungete le seppie.

● Distribuite il risotto negli stampini monoporzione, sformateli sui piatti individuali, decorate con foglioline di prezzemolo fresco e servite.

Lo Sformatino al nero di seppia è un primo piatto sfizioso e gustoso. Si tratta di una ricetta di di grande effetto pur nella sua relativa semplicità e velocità di realizzazione (è pur sempre un risotto, quindi alcuni step nella preparazione sono d’obbligo!). Basteranno pochi accorgimenti per portare in tavola uno Sformatino di riso al nero di seppia che farà felici i vostri invitati e tutti gli amanti di una pietanza classica che non passa mai di moda, fiore all’occhiello della cucina italiana. Lo Sformatino di riso al nero di seppia verrà apprezzato da tutti gli amanti del pesce e potrete servire questo piatto per una cena un po’ speciale, un’occasione importante ma anche per un pranzo in famiglia, quando le idee scarseggiano e si ha voglia di preparare qualcosa di veramente appetitoso e genuino. Lo Sformatino di riso al nero di seppia è un’idea vincente, un vero tripudio di sapori che conquisterà forchettata dopo forchettata. Lo Sformatino al nero di seppia sarà ancora più buono se utilizzerete ingredienti freschissimi. Buon viaggio, allora, con questa ricetta, nella semplice e buona tavola del Belpaese!

I consigli di Lia

● Per pulire le seppie fresche indossate sempre dei guanti leggeri di gomma per non sporcarvi le mani con il loro inchiostro.

● Se volete rendere veloce questa ricetta, utilizzate le seppie surgelate, che in genere risultano più morbide di quelle fresche. Ricordatevi di scongelarle trasferendole in frigo la sera prima della preparazione. In questo caso non ci saranno le sacche d’inchiostro, che potete comprare separatamente, in bustine, già pronte all’uso.

Ricetta di Lia Pisano
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 25 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare