Torta Esterhazy nocciole e rum

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h
Tempo di cottura
40 min
Calorie a porzione
625 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h
Tempo di cottura
40 min

Ingredienti

Dosi per

1 torta da 10 porzioni
Per l'impasto







Per la farcitura



Per la decorazione




Per la glassa


  1. Iniziate con le basi della torta. Preparate 5 fogli di carta da forno quadrati (di circa 35 cm di lato) e, con una matita nera grossa, disegnate su ognuno un cerchio di 24 cm di diametro: calcate bene il segno, che si veda bene anche dall’altra parte.
  2. Frullate finemente le nocciole con poco zucchero a velo fino a ottenere una farina fine, poi mischiatevi la farina 0.
  3. In una ciotola capiente frullate gli albumi con lo zucchero a velo rimasto e un pizzico di sale, usando le fruste elettriche; dovrete ottenere una neve fermissima, perciò ogni tanto fermatevi per far raffreddare le fruste. Verso la fine aggiungete la scorza del limone grattugiata e un pizzico di cannella.
  4. Usando un mestolo aggiungete la miscela di farine agli albumi montati, poco alla volta e mescolando dal basso in alto per non smontarli.
  5. Distribuite uno strato di circa 1 cm del composto sui fogli di carta da forno, dalla parte opposta dei disegni; seguite la circonferenza e formerete così 5 dischi uguali.
  6. Trasferite un foglio preparato sulla placca e cuocete in forno già caldo a 200°C (funzione statica) per circa 8-10 minuti: il disco dovrà diventare dorato e abbastanza rigido. Sfornatelo, staccatelo dal foglio e fatelo raffreddare. Procedete così anche per gli altri.
  7. Intanto preparate la farcitura. Lasciate il burro tagliato a pezzetti in una ciotola, finché sarà bello morbido; iniziate quindi a lavorarlo con una frusta a mano, aggiungete il liquore e amalgamatelo. Aggiungete la crema pasticcera e mescolate perfettamente gli ingredienti, sempre con la frusta.
  8. Distribuite su 4 dei dischi ormai freddi la crema ottenuta (tenetene un po’ da parte per coprire alla fine la parete della torta), formate uno spessore omogeneo, quindi appoggiateli uno sopra l’altro. Per aiutarvi, metteteli via via all’interno della parete di uno stampo a cerniera da 24 cm di diametro, appoggiata sul vassoio di portata: vi farà da guida nel montaggio.
  9. Occupatevi ora dell’ultimo disco. Spennellatevi sopra la gelatina di albicocche appena intiepidita (sarà più fluida) e formate uno strato sottile.
  10. Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato spezzettato, insieme al latte. Fatelo intiepidire, ma deve restare cremoso, quindi versatelo in un sac à poche con bocchetta liscia piccola.
  11. Preparate la glassa. Frullate l’albume in una ciotola con le fruste elettriche, per circa 1 minuto. Aggiungete poco alla volta lo zucchero a velo (setacciandolo via via) e continuate finché otterrete una crema liscia e molto densa. Unite a filo qualche goccia di succo filtrato del limone (quello che avete usato per l’impasto dei dischi) e frullate ancora per un paio di minuti senza montare troppo; se vedete che è troppo liquida, unite altro zucchero a velo, per ottenere una glassa densa ma sempre morbida. Versatela sulla superficie del disco singolo e ricopritelo in modo uniforme.
  12. Usando il sac à poche sulla glassa disegnate dei cerchi concentrici con il filo di cioccolato, distanti 2-3 cm uno dall’altro. Passate uno stecchino sulla superficie segnando i raggi, senza pigiare eccessivamente; partite una volta dal centro verso l’esterno e una volta al contrario, e procedete così, in modo da formare con il cioccolato una specie di reticolato a ragnatela.
  13. Togliete la parete della teglia dai dischi montati e appoggiatevi delicatamente il disco decorato. Ricoprite il bordo della torta con la crema al rum rimanente, decorate con le mandorle a lamelle e mettete in frigo per qualche ora prima di servire.

La Torta Esterhazy nocciole e rum è un dolce squisito di origine ungherese (il nome deriva da quello di una nobile casata di principi e mecenati, gli Esterházy di Galántha). In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), e venivano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini (dolcetti, merendine, ecc.), è bello riscoprire il gusto delle torte classiche della tradizione, di quei dolci genuini e ricchi che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! La Torta Esterhazy nocciole e rum è un dolce preparato al forno che non vi stancherà mai: soffice e golosissimo, è ottimo da servire dopo una cena raffinata ma anche per il dolce risveglio della colazione o per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. La Torta Esterhazy nocciole e rum si presta ottimamente per rallegrare, insieme a un buon tè o una cioccolata bollente, un pomeriggio con gli amici. Se siete in cerca di un’idea golosa per la festa di compleanno, la Torta Esterhazy nocciole e rum fa sicuramente per voi. E la festa del gusto abbia inizio!

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 22 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare