Crostata ai lamponi senza burro

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
35 min
Tempo di cottura
25 min
Calorie a porzione
355 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
35 min
Tempo di cottura
25 min

Ingredienti

Dosi per

1 crostata da 8 porzioni
Per la frolla senza burro










Per la farcitura





Per lo sciroppo



Per la decorazione

• Preparate subito la frolla senza burro. Setacciate la farina, la fecola e il lievito in una ciotola grande; aggiungete lo zucchero, la cannella, un pizzico di sale e mischiate il tutto usando un cucchiaio.

• Al centro versate l’olio, l’acqua e l’uovo; grattugiatevi un po’ di scorza di limone e iniziate a mescolare, unendo, se il composto risultasse troppo appiccicoso, un altro po’ di farina.

• Raccogliete l’impasto a palla, schiacciatelo leggermente, avvolgetelo con pellicola alimentare e ponetelo in frigo per circa 1 ora.

• Riprendete la frolla, infarinatela e stendetela su un foglio di carta da forno, fino a formare un cerchio con lo spessore di un po’ meno di 1 cm. Trasferitela insieme alla sua carta in uno stampo per crostate da 22 cm e fatela aderire bene a fondo e pareti. Bucherellate il fondo della frolla e coprite con un foglio di carta da forno e legumi secchi (o le apposite palline in ceramica); ponete in forno già caldo a 180°C (funzione statica) e lasciate cuocere per 15 minuti.

• Trascorso il tempo indicato, togliete i legumi e il foglio; rimettete in forno per altri 10-15 minuti circa, finché la frolla sarà cotta e croccante. Sfornatela e lasciate intiepidire, poi toglietela dallo stampo e appoggiatela sul vassoio da portata perché si raffreddi del tutto; alla fine eliminate delicatamente anche la carta rimasta sotto, staccandola con una spatola piatta.

• Preparate uno sciroppo facendo sciogliere in un pentolino lo zucchero con l’acqua e il cognac, a fiamma bassa per 5 minuti; poi lasciatelo intiepidire.

• Versate la ricotta in una ciotola capiente, aggiungete lo zucchero a velo setacciato e lavorate con una frusta a mano, per amalgamare bene gli ingredienti.

• In una seconda ciotola, usando le fruste elettriche, montate la panna e poi unitela a cucchiaiate alla ricotta; mescolate con la frusta a mano, dal basso in alto e delicatamente per non smontarla. Mettete da parte il composto.

• Lavate accuratamente i lamponi e conditeli con lo sciroppo.

• Sulla base di frolla fredda spalmate uno strato di ricotta e panna e sbriciolatevi sopra i savoiardi. Distribuitevi i lamponi conditi con lo sciroppo, aspettate che si sia ben raffreddato, spolverizzate a piacere con zucchero a velo setacciato e servite.  

Oggi, che la voglia di tradizione e genuinità è sempre più diffusa, le crostate sono uno dei dolci da forno più richiesti e apprezzati da grandi e bambini, oltre a essere un dolce classico della tradizione italiana senza tempo e dal sapore ineguagliabile! Preparata rigorosamente con ingredienti naturali e una base di pasta frolla, in questo caso all’olio, questa crostata è perfetta per trasformare la colazione in un dolce risveglio. Del resto, una colazione non è una colazione se non c’è un dolce goloso rigorosamente fatto in casa come questa Crostata ai lamponi senza burro che ci aspetta sulla tavola. La Crostata ai lamponi senza burro, accompagnata da un bicchierone di latte, da una spremuta di arancia o da un bel caffè di orzo bollente, è una vera e propria delizia. Ma potete gustare la vostra sfiziosa Crostata ai lamponi senza burro come fine pasto da condividere in famiglia, oppure servirla per un’occasione speciale. Questo must della tradizione, che ricorda i sapori di una volta, i diari di ricette della nonna e le loro cucine, profumate e accoglienti, è un dessert dolce classico ma intramontabile, ideale quando si ha voglia di coccolarsi un po’ e la voglia di dolce ha il sopravvento. Il risultato è assicurato: una Crostata ai lamponi senza burro deliziosa e soffice, un vero inno alla dolcezza!

I consigli di Carla

• Per rendere più colorata e ricca questa crostata, invece dei soli lamponi decoratela con frutti di bosco misti; disponendoli a caso, oppure a settori, ad anelli concentrici o come più vi piace, secondo quello che la fantasia vi suggerisce.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 13 aprile 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare