Buccellato

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h
Tempo di cottura
40 min
Calorie a porzione
835 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h
Tempo di cottura
40 min

Ingredienti

Dosi per

1 porzione
Per la pasta







Per il ripieno











Per la copertura




  1. In una terrina mescolate lo zucchero, le due farine, l’ammoniaca e pizzico di sale. Aggiungete il burro tagliato a pezzettini e lavorate velocemente con le dita, in modo da ottenere delle briciole. Versate l’uovo al centro e lavorate solo quel tanto che basta a ottenere un composto morbido; fatene una palla e schiacciatela, copritela con la pellicola alimentare e fatela riposare in frigo per circa 2 ore.
  2. Frullate nel robot tutta la frutta secca in modo grossolano, poi versatela poi in una ciotola capiente. Se usate il mixer, frullatela poco alla volta.
  3. Con un coltello grande o con la mezzaluna tritate i fichi secchi e la zuccata (zucca candita), quindi trasferiteli nella ciotola. Unite anche il cioccolato spezzettato con il coltello, l’uvetta, la cannella, il cacao e la marmellata, mescolate fino a ottenere un composto amalgamato e compatto. Coprite la ciotola con la pellicola e trasferitela in frigo per circa un’ora.
  4. Riprendete la pasta e stendetela su un foglio di carta da forno, leggermente infarinato, in modo da formare un rettangolo di circa 15 cm x 30 cm.
  5. Disponete il composto di frutta secca al centro, avvolgetegli intorno la pasta frolla, prima ottenendo un cilindro abbastanza lungo e stretto, poi chiudetelo formando un cerchio: sigillatelo bene nei punti dove vengono a contatto le due estremità del cilindro.
  6. Trasferite il dolce sulla placca aiutandovi con la carta da forno e incidete (o meglio ‘pizzicate’) la superficie del buccellato in modo che si intraveda il ripieno.
  7. Scaldate il forno a 180°C (funzione statica), infornate e cuocete il buccellato per circa mezzora.
  8. Fate scaldare in un pentolino la marmellata e il miele. Sfornate il buccellato e spennellate la superficie con questo liquido, cospargete con la granella di pistacchio e rimettetelo in forno per altri 5 minuti circa. Sfornatelo e fatelo raffreddare, quindi servitelo dopo almeno 24 ore.

Per celebrare le feste come si deve è d’obbligo portare in tavola un dolce natalizio davvero speciale come il Buccellato siciliano, un dessert squisito e molto scenografico con il quale farete colpo di sicuro sui vostri ospiti che non potranno resistergli. Dolce di origine siciliana, il Buccellato siciliano è una vera e propria delizia e poi potrete sbizzarrirvi insieme ai bambini nella decorazione finale. Naturalmente potete gustare il vostro sfizioso Buccellato siciliano anche come fine pasto da condividere in famiglia, come appetitosa merenda oppure servirlo per un’occasione speciale o una per una festa di compleanno. Il Buccellato siciliano è un dolce che non vi stancherà mai, facile da preparare, a base di pochi ingredienti genuini, vi farà fare una splendida figura con i vostri ospiti e il risultato è sempre assicurato: un Buccellato siciliano buonissimo e davvero bello, un vero inno alla dolcezza e al Natale!

I consigli di Carla

• Il buccellato si mantiene abbastanza a lungo, fino a una settimana.

• Per incidere la superficie del buccellato esiste un attrezzo apposito ma è ugualmente efficace una pinza per ghiaccio o un coltello affilato.

• Con questo nome è chiamato anche il “Buccellato di Lucca”, che è un tipico dolce toscano. È una sorta di pane lievitato molto semplice, con aggiunta di zucchero, uvetta, semi di anice e burro, che si degusta in qualsiasi periodo dell’anno, ma in modo particolare nel mese di settembre.


Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 22 luglio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare