Mele caramellate di Biancaneve

Mele caramellate di Biancaneve
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
10 min
Calorie a porzione
710 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni








● Lavate bene le mele e asciugatele perfettamente; eliminate il picciolo con un coltellino a punta e infilzate ogni mela con un bastoncino non troppo sottile. Se non l’avete, mettete insieme 4 stecchini lunghi e uniteli con del nastro adesivo colorato; così otterrete dei bastoncini più resistenti e anche belli da vedere.

● In un pentolino, fuori dal fuoco, fate sciogliere lo zucchero con il miele e l’acqua. Non appena si sarà sciolto, unite i chiodi di garofano, una spolverata di cannella e una puntina di colorante rosso in polvere.

● Mescolate il composto e fatelo cuocere a fiamma molto bassa. Non girate lo zucchero mentre cuoce e fatelo bollire piano. Quando avrà raggiunto la temperatura di 150°C spegnete il fuoco e immergetevi le mele una alla volta, facendole ricoprire dal caramello in modo uniforme. Scolatele molto bene, adagiatele su carta da forno e fatele asciugare; quando sono fredde servitele su un letto di mandorle, tostate e tritate grossolanamente.

Le Mele caramellate di Biancaneve sono un dessert a base di frutta sfizioso e delicato, che saprà conquistarvi al primo boccone e al quale i vostri commensali non potranno resistere! Si tratta un’idea dolce abbastanza veloce, per portare in tavola la frutta a fine pasto soddisfando i palati di tutta la famiglia. Questa ricetta golosa, che farà contenti soprattutto i bambini, servita come sostanziosa ma originale merenda, delizierà tutti, ma proprio tutti, con la sua delicatezza e i suoi aromi freschi che sanno di sano, leggero e buono. Ottima come jolly per le feste di compleanno e le occasioni speciali in cui si è in cerca di un’idea un po’ fuori dalle righe, la ricetta di Mele caramellate di Biancaneve, con la frutta di stagione che la vede protagonista, è anche particolarmente salutare, pur con qualche strappo al conteggio delle calorie… Quindi, cosa aspettate? Afferrate il grembiule e seguite la ricetta delle Mele caramellate di Biancaneve passo passo, per portare in tavola una vera bomba di vitamine e un originale concentrato di freschezza e bontà! Attenzione, i vostri invitati potrebbero chiedervi il bis… quindi preparatene in quantità e, se volete “stenderli” con un tocco da maestri, perché non servite le Mele caramellate di Biancaneve con una pallina di gelato o una salsina raffinata e profumatissima alla vaniglia? 

I consigli di Margherita

● Per questa ricetta è necessario che lo zucchero arrivi esattamente alla temperatura indicata nella ricetta. Se non possedete un termometro da zucchero, c’è un sistema semplice per capire quando lo sciroppo di zucchero arriva alla temperatura necessaria. Dopo qualche minuto che sta bollendo, versate un cucchiaino di sciroppo di zucchero in una ciotolina con acqua gelata, toglietelo subito e tiratelo tra due dita: si dovranno formare dei fili, con aspetto vetroso, tendente al giallo molto chiaro. Questi fili si dovranno rompere subito, se invece si allungano e restano elastici, aspettate qualche minuto e ripetete l’operazione.

● Quando lo sciroppo di zucchero sarà arrivato allo stato di cottura richiesto, immergete la base del pentolino in una ciotola di acqua fredda, per arrestarne la cottura, toglietelo subito e iniziate a caramellare le mele, come suggerito dalla ricetta.

Ricetta di Margherita Pini
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 25 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare