Brownies alla crema di nocciole con lamponi freschi

Brownies alla crema di nocciole con lamponi freschi
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
25 min
Calorie a porzione
495 kcal
3
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 teglia da 6 porzioni









• Togliete il burro dal frigo e tagliatelo a dadini.

• Tritate grossolanamente il cioccolato con il coltello e mettetelo in un pentolino. Unite la crema di nocciole e ponete il pentolino a bagnomaria, stando attenti a non far andare l’acqua nell’interno. Quando il cioccolato si sarà fuso unite il burro, mescolate accuratamente e poi togliete dal fuoco, facendo intiepidire la crema.

• Intanto sbattete le uova in una terrina con la frusta a mano, insieme allo zucchero e a un pizzico di sale; continuate a sbattere fino a quando lo zucchero sarà completamente sciolto, ma non importa che montiate troppo il composto.

• Versate pian piano la crema di cioccolato nelle uova, continuando a mescolare con la frusta.

• Setacciate la farina e, un po’ alla volta, unitela al composto; mescolate con cura usando un mestolo.

• Imburrate leggermente una teglia quadrata di 20 cm x 20 cm circa (oppure una teglia di 25×18) e foderatela con carta da forno; versatevi il composto e livellatelo perfettamente con una spatola, senza però schiacciarlo.

• Cuocete il dolce in forno caldo a 180°C per 25 minuti circa; sfornatelo, fatelo intiepidire e poi toglietelo dallo stampo, ponendolo sulla griglia perché si raffreddi.

• Nel frattempo lavate i lamponi sotto un filo di acqua corrente e asciugateli con carta da cucina, molto delicatamente per non sciuparli.

• Tagliate il dolce a quadretti piuttosto grandi, che disporrete su un vassoio e accompagnerete con i lamponi al naturale e foglioline di menta fresca.

Quanti dolci squisiti e sfiziosi, semplici, economiche e veloci, si possono preparare con il forno? I Brownies alla crema di nocciole con lamponi freschi sono uno di questi! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), e venivano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini (dolcetti, merendine, ecc.), è bello riscoprire il gusto di quei dolci genuini e ricchi come questi Brownies alla crema di nocciole con lamponi freschi che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! I Brownies alla crema di nocciole con lamponi freschi sono dolcetti che non vi stancheranno mai: soffici e golosissimi, sono ottimi per il risveglio della colazione, o per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. Provateli accompagnati da una salsina calda a base di vaniglia o spolverizzati di zucchero a velo. Se siete in cerca di un’idea golosa per la festa di compleanno dei vostri bambini, i Brownies alla crema di nocciole con lamponi freschi fanno sicuramente per voi: decorateli sbizzarrendovi con la fantasia, e coinvolgendo i più piccoli che si divertiranno a personalizzare il loro dolce preferito. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Carla

• Per sciogliere il cioccolato a bagnomaria, tagliatelo prima a pezzetti abbastanza piccoli, così da non doverlo scaldare troppo a lungo. Se vi è possibile sarebbe meglio usare un polsonetto: una pentolina con fondo semisferico leggermente bombato, manico lungo e un gancio che permette di essere appoggiato su un’altra pentola un po’ più grande. Il suo fondo senza spigoli facilita il montaggio perfetto di diversi composti delicati e di scaldarli in modo uniforme. Se non lo avete a disposizione, utilizzate una pentolina con due manici, che appoggerete su un’altra pentola appena più grande, dove avrete messo a scaldare un paio di dita di acqua. Il fondo del pentolino piccolo non deve toccare l’acqua, ma si scalderà a contatto del vapore. Tenete sotto controllo il cioccolato e mescolatelo, se possibile con un mestolino piatto in silicone. Appena vedete che il cioccolato si è sciolto, spegnete il fuoco e togliete il pentolino. Non deve entrare alcuna goccia d’acqua nel cioccolato fuso, altrimenti cristallizza e non si può più utilizzare per la ricetta. Nel caso succedesse, provate a recuperarlo, aggiungendo un cucchiaio di panna o di olio di semi ogni 200 g circa di cioccolato, alla stessa temperatura e mescolando velocemente, ma il risultato non è garantito. Se nella lavorazione il cioccolato si dovesse solidificare, basta rimettere il contenitore per poco nella pentola con l’acqua e scaldare leggermente finché si scioglie di nuovo.

• Se volete potete inserire dei lamponi all’interno dei dolci: prendete metà dei lamponi previsti nella ricetta e mescolateli all’ultimo momento nell’impasto, sempre con delicatezza. Proseguite poi come indicato nella ricetta.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 28 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare