Pan brioche

Pan brioche
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
1 h
Tempo di cottura
30 min
Tempi aggiuntivi
4 ore e 30 min di lievitazione
Calorie a porzione
560 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 filone da 6 porzioni
Per il lievitino



Per l'impasto







Per l'aroma




Per la copertura


• Due ore prima di iniziare la lavorazione preparate l’aroma. Grattugiate le scorze di limone e arancia in una ciotola, unite il miele, la polpa del baccello di vaniglia e mescolate, poi coprite con la pellicola e fate riposare.

• Preparate ora il lievitino. Versate nel latte tiepido in una ciotolina, sbriciolatevi il lievito e scioglietelo con un cucchiaio. Aggiungete la farina manitoba e mescolate, poi coprite la ciotolina con la pellicola e fate riposare la pastella in un posto tiepido per circa un’ora e mezza, finché comparirà sulla superficie una specie di schiuma.

• Dedicatevi ora all’impasto. Setacciate le due farine nella ciotola della planetaria, aggiungete il lievitino, lo zucchero e l’aroma preparato. Mandate la planetaria (con le fruste a gancio) a media velocità, unite le uova appena sbattute, e poi il latte a filo, continuando a mescolare.

• Quando il composto sarà ben lavorato iniziate ad aggiungere il burro, poco alla volta, sempre frullando. Ci vorranno circa 15-20 minuti; ogni tanto fermate il motore perché non si scaldi troppo.

• Alla fine, quando l’impasto sarà ben incordato (si attaccherà al gancio e non sarà più appiccicoso) aggiungete il sale e continuate a impastare qualche minuto per farlo assorbire.

• Ponete l’impasto in una ciotola capiente oliata e lasciatelo lievitare coperto da un telo in un posto tiepido e lontano da correnti d’aria, per circa 2 ore o finché sarà raddoppiato.

• Oliatevi leggermente le mani, prelevate l’impasto dalla ciotola e adagiatelo sul piano di lavoro appena infarinato. Eseguite ora la ‘pirlatura’, arrotondate cioè l’impasto facendolo girare tra le mani sempre in un senso. Facendo scivolare le mani in basso, portate in dentro e al di sotto una parte dei bordi dell’impasto, girate leggermente il panetto e fate la stessa cosa. Procedete ancora per 3-4 volte, così lo avrete ben areato e gonfio, con la superficie liscia. Allungatelo con delicatezza, per dargli una forma tipo salsicciotto.

• Per la copertura sbattete il tuorlo con il latte.

• Inserite l’impasto in uno stampo da plumcake oliato e spennellatelo con un po’ della copertura preparata. Copritelo con pellicola e fatelo lievitare ancora per circa un’ora in un posto tiepido, finché arriverà al bordo dello stampo.

• Spennellate di nuovo la superficie con tuorlo e latte e mettetelo in forno statico già caldo a 180°C per circa 30-35 minuti. Se si scurisse troppo, copritelo con un foglio di alluminio. Controllate la cottura inserendo uno stecchino lungo che dovrà uscire asciutto.

• Sfornate e fate intiepidire il pan brioche, toglietelo dallo stampo e lasciatelo raffreddare su una gratella prima di servirlo.

Il pane ha una storia lunghissima: i primi a scoprirne le virtù furono gli Egizi nel 3500 che inventarono la fermentazione, per cui un impasto lasciato a contatto con l’aria veniva cotto il giorno dopo risultando più morbido e fragrante. I Greci reinterpretarono i primi impasti a base di farina e acqua aggiungendo ingredienti diversi (latte, olio, formaggio, erbe aromatiche e miele): fu così che inventarono ben 70 tipologie di pane diversi! Ma furono i Romani a regalare al mondo questa tradizione, rendendola così popolare. Oggi, il pane (semplice o aromatizzato in tantissime varietà) è uno dei patrimoni più importanti dell’umanità e, senza alcun dubbio, il prodotto da forno più apprezzato in Italia dato che, insieme alla pasta (i due temibili avversari della linea) è un ingrediente base della dieta mediterranea. Anche se usualmente si compra già pronto, sono sempre più le persone che preferiscono preparare il pane a casa con le loro mani, con grande risparmio e soddisfazione! La ricetta del Pan brioche è una delle più sfiziose, delicate e gustose: grazie agli ingredienti semplici ma genuini che la compongono, conquisterà tutta la famiglia, bambini compresi! Il profumino e la morbidezza del Pan brioche vi ripagheranno del surplus di energia speso nella preparazione. Potrete gustare il vostro Pan brioche, per una golosa merenda e per arricchire il cestino del pane. Oppure potete preparare il Pan brioche per un brunch, un buffet in piedi, una festa, n picnic, accompagnato o farcito dai cibi che più amate. Armatevi di caraffa graduata per misurare l’acqua, di una spianatoia di legno o di un piano di marmo, di una scatolina per pulire il piano da incrostazioni di farina e.. di tanto entusiasmo! Fare il Pan brioche, oltre che un’attività culinaria, si può trasformare in un’utilissima pratica antistress!

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 23 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare