Riso basmati

Difficoltà
Costo
Calorie a porzione
5 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni


Caratteristiche e proprietà Questa varietà di riso possiede un indice glicemico più basso (58) rispetto al riso bianco (90) grazie alla presenza di amilopectina, sostanza che aiuta a tenere a bada i livelli di glucosio. E’ molto indicato, quindi, per l’organismo in generale dato che che, controllando livelli di glicemia nel sangue, diminuiscono tutti i processi infiammatori a carico dei tessuti.

Contenendo l’amido chiamato amilosio, assimilabile due ore dopo il consumo, è capace di riequilibrare il sistema digestivo e intestinale. Questo, anche grazie al suo contenuto di fibre (soprattutto nella varietà integrale).

Il riso basmati è un tonico del sangue, anche grazie al potassio in esso contenuto: stimola e regola la circolazione sanguigna. Inoltre, i chicchi del basmati hanno un forte potere osmotico (richiamano molta acqua) per cui permettono di raggiungere un senso di sazietà in breve tempo. Questa proprietà, unita al basso contenuto di grassi, ne fa un alimento raccomandato nelle diete.

Usi in cucina Il Basmati non si presta assolutamente alla preparazione di risotti o minestre perché i chicchi rimangono sodi e separati. E’ ottimo, invece, per le ricette orientali come il riso alla cantonese o per accompagnare contorni di verdure, anche insaporito da spezie.

Insuperabile come ripieno di verdure al forno (peperoni, pomodori, ecc.), è delizioso al curry e buonissimo anche freddo per fresche insalate estive. Nella varietà integrale, è ottimo con i crostacei, ad esempio con i gamberi.

Basmati fagioli e champignon

Pollo con riso basmati alla curcuma

Spezzatino di maiale e riso basmati

Riso basmati: un ingrediente conosciutissimo ed estremamente versatile, insuperabile come ripieno di verdure al forno o con spezie e crostacei.

I consigli di Valentina

• Il Basmati necessita di una cottura particolare, diversissima da quella a cui siamo abituati con il riso nostrano. Per scoprirla, cliccate sul link sottostante.

Cuocere il riso basmati

La cottura può essere eseguita anche in forno preriscaldato a 180°C. Bollite prima la quantità di acqua indicata, poi versatela in una pirofila con sale e riso. Coprite con alluminio, infornate e fate cuocere per 25 minuti. Una volta sfornato il riso, sgranatene i chicchi.

• Quale riso scegliere in una dieta dimagrante? Sbizzarritevi con: riso venere, riso basmati, riso rosso, riso integrale e riso selvaggio.

 

Ricetta di Valentina Mosco
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 22 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare