Calamari al salmoriglio

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
10 min
Calorie a porzione
335 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
10 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni

Per la salsa








  1. Preparate subito la salsa al salmoriglio. Mondate e lavate le foglie di prezzemolo e origano, asciugatele perfettamente e tritatele con l’aglio, qualche scorzetta di limone (senza la parte bianca, che è amarognola) e il peperoncino.
  2. Versate l’olio e il succo del limone in una ciotola, aggiungete l’acqua calda e sbattete bene con una forchetta, finché otterrete un’emulsione omogenea; unite il trito preparato, salate leggermente e mescolate.
  3. Pulite i calamari, eliminate le interiora, le cartilagini, il becco e gli occhi; eliminate la pelle scura all’esterno della sacca, strusciandole con le dita. Togliete eventuali residui di sabbia rimasti sulle ventose dei tentacoli, poi sciacquateli sotto l’acqua corrente, lavandoli internamente e all’esterno, e infine asciugateli.
  4. Appoggiate i calamari sul tagliere e appiattitene il corpo. Con le forbici, come voleste ottenere degli anelli, tagliateli in perpendicolare a strisce larghe un paio di cm, ma non arrivate a staccarle: dovranno formare una specie di ‘frangia’.
  5. Scaldate una piastra su fuoco medio, poi grigliate i calamari, circa 5 minuti per lato.
  6. Trasferiteli su un vassoio, conditeli con la salsa preparata (che sbatterete di nuovo subito prima dell’uso) e serviteli immediatamente.

Noi di Spadellandia non vediamo l’ora di smentire il famoso detto che vede il pesce come alimento delicato da cuocere, difficile da comprare, facile da rovinare. E per convincere i più scettici e coloro che si spaventano facilmente di fronte a un menu “tuttopesce”, vi proponiamo questi squisiti Calamari al salmoriglio. I Calamari al salmoriglio sono un profumatissimo piatto che sprigiona tutto il sapore della brezza marina, sicuramente apprezzato anche dai palati più raffinati. Questi Calamari al salmoriglio sono oltretutto un vero e proprio toccasana se è vero che l’ingrediente principe è povero di grassi, risulta di facile digeribilità (2, 3 ore per i pesci molto magri) e presenta una gamma di vitamine minerali (fosforo, ferro, iodio) e acidi grassi polinsaturi che non si trovano facilmente negli altri cibi. Infine, per una versione raffinatissima dei Calamari al salmoriglio, vi consigliamo di condire questo piatto con del sale rosa dell’Himalaya, uno tra i più ricchi di oligoelementi e il meno raffinato in commercio. Potete servire i vostri Calamari al salmoriglio anche in pirofiline da porzione, per un’idea creativa “finger food”, il cibo da spilluzzicare in un buffet o apercicena. Un piatto raffinato e buonissimo.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 24 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare