Bistecche alla Diana

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
10 min
Tempo di cottura
10 min
Calorie a porzione
480 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
10 min
Tempo di cottura
10 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni













  1. Mondate e tritate finemente aglio e scalogni. Togliete alle bistecchine le eventuali cotenne o grasso in eccesso, quindi massaggiatele con un pizzico di sale e pepe.
  2. Scaldate in una padella larga un filo di olio, fatevi rosolare le bistecchine 1 minuto circa per lato, poi toglietele e mettetele da parte su un vassoio.
  3. Ripulite la padella, versatevi un altro po’ di olio e fate soffriggere il trito di aglio e scalogni per 1-2 minuti a fiamma moderata.
  4. Unite i funghi e saltateli per 1 minuto, a fiamma piuttosto vivace e mescolandoli sempre. Versate il Campari e fatelo ritirare, poi aggiungete la salsa Worcester, la senape, la panna, il succo prodotto dalle bistecchine, regolate di sale e fate addensare leggermente.
  5. Rimettete le bistecchine nella padella, unite delle foglie di prezzemolo tritato e fate insaporire pochi minuti per lato. Servite immediatamente le bistecchine, irrorate dalla loro salsa.

Un tempo i secondi di carne erano considerati una rarità sulla tavola di tutti i giorni, dove prevalevano piatti unici poveri come le zuppe di legumi, ma oggi che la carne viene gustata in qualsiasi giorno della settimana, si ha bisogno di idee creative per variare il repertorio di secondi di carne. Facili, veloci e salvatempo, le Bistecche alla Diana, sono un vero e proprio jolly della cucina speedy. In pochi minuti realizzerete un secondo piatto di carne da veri intenditori, senza un eccessivo investimento di energie, inoltre con pochi e semplici ingredienti otterrete delle Bistecche alla Diana deliziose. Quando il tempo e le idee scarseggiano e magari gli amici si presentano senza preavviso, si ha bisogno di una ricetta per reinventare il solito taglio di carne, che si cucini in un battibaleno, sia nutriente ma al contempo stuzzichi il palato come queste Bistecche alla Diana. Semplici ma delicate, adatte a tutta la famiglia ma anche raffinate all’occorrenza, le Bistecchine alla Diana sono adattissime per tutti gli amanti della tradizione rustica italiana, rivisitata con un piglio di originalità. Ultima dritta di Spadellandia: se vi è possibile, per realizzare delle squisite Bistecchine alla Diana acquistate carne biologica e di qualità. 

I consigli di Carla

• Al posto del Campari potete usare la stessa quantità di brandy, ma prima di aggiungere la panna. In questo caso, appena versato il liquore, dovete ‘fiammeggiare’, cioè inclinare la padella in modo che la fiamma entri e bruci la parte alcolica della salsa, per pochi secondi. Fate molta attenzione in questo passaggio, perché il fuoco tende a salire molto: non state con viso o altre parti del corpo sopra la padella. Dopo aggiungete la panna e continuate come suggerito nella ricetta.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 14 giugno 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare