Pasta pasticciata

Pasta pasticciata
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
25 min
Tempo di cottura
45 min
Tempi aggiuntivi
1 ora di riposo
Calorie a porzione
690 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 pirofila da 8 porzioni















• Tagliate a cubetti la mozzarella e lasciatela a riposo in un colino per circa un’ora, in modo che perda buona parte del suo liquido.

 • Sbucciate cipolla e aglio, tritateli e fateli soffriggere in una padella capiente con l’olio, a fiamma bassa, per 5 minuti.

• Aggiungete la passata, un pizzico di sale e pepe e lasciate cuocere per circa 12-15 minuti, unendo poca acqua se necessario. Alla fine insaporite con foglioline di timo e basilico spezzettato.

• Rassodate le uova facendole cuocere per 8 minuti a partire dall’ebollizione. Lasciatele raffreddare, sbucciatele e riducetele a fettine abbastanza alte.

• Tagliate a cubetti la mortadella, il salame e la provola.

• Nel frattempo lessate la pasta in acqua appena salata e scolatela ancora molto al dente.

Trasferitela nella padella con il sugo e aggiungete 2/3 circa della besciamella, i salumi, la provola e mescolate.

• Versate metà della pasta condita in una pirofila e livellatela, cospargetevi metà del pecorino e poi formate uno strato con le fettine di uova sode.

• Coprite tutto con la pasta avanzata, versatevi il resto della besciamella e distribuitevi la mozzarella e il pecorino rimasto.

• Trasferite la pasta in forno statico già caldo a 180°C per circa 20 minuti. Accendete il grill e tenete ancora per 5-6 minuti, finché la superficie si sarà gratinata. Sfornate, aspettate qualche minuto e servite la vostra pasta pasticciata.

Ci sono piatti che fanno subito pensare ai pranzi in famiglia, alle ricette della nonna, al sapore della classica pasta in forno con la crosticina che fa venire l’acquolina in bocca solo a vederla cuocere in forno… sono i primi belli ricchi e sugosi come questo, tutti a base di sughi saporiti. Le ricette come quella della Pasta pasticciata non passano mai di moda e fanno gola ai grandi come ai bambini, che ne vanno ghiotti e non non mangerebbero altro. Sfizioso e succulento come vuole la migliore tradizione culinaria del Belpaese, questo primo piatto di pasta al forno, dalla versione particolarmente saporita, è una combinazione vincente di sapori, colori e profumi della dieta mediterranea. La Pasta pasticciata è una pietanza della cucina italiana molto amata, un vero e proprio must delle occasioni speciali ma può essere gustata anche nel menu settimanale: potrete anche preparare la vostra Pasta pasticciata, congelarla e, al momento opportuno, infornarla e… oplà: eccovi serviti! Non vi resta che procurarvi ingredienti freschi e di primissima scelta, seguire gli step della preparazione passo passo e realizzare in modo facile e veloce il piatto di Pasta pasticciata più buono che abbiate mai provato. 

I consigli di Carla

• Dato che questo è praticamente un piatto “svuotafrigo”, avete la possibilità di apportargli le modifiche che desiderate. Se amate gusti delicati potete usare pancetta dolce, prosciutto cotto; se invece preferite i sapori decisi usate speck, pancetta affumicata e salumi piccanti. Lo stesso vale per i formaggi, ma possibilmente scegliete quelli filanti.

• La pasta pasticciata cotta si conserva in frigo fino a 2 giorni, ma potete anche prepararla e cucinarla il giorno dopo, mantenendola sempre in frigo.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare