Pasta ai fasolari

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
15 min
Calorie a porzione
580 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
15 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni











● Lavate i capperi e metteteli in una ciotolina con acqua; teneteli per una ventina di minuti e alla fine sciacquateli, strizzateli e tritateli.

● Lavate bene i fasolari, trasferiteli in una pentola capiente e mettete su fuoco vivace finché le conchiglie si saranno aperte. Toglietele via via che si aprono, staccate il mollusco e tagliatelo a fettine.

● Mondate, lavate e tagliate il peperone a striscioline.

● In una padella capiente, tipo saltapasta, fate appassire l’aglio con un filo d’olio, per 1-2 minuti a fiamma bassa. Alzate il fuoco, unite il peperone e fate insaporire per un paio di minuti; quindi salate, versate la polpa di pomodoro e cuocete per altri 3-4 minuti a fuoco basso.

● Aggiungete i fasolari, aggiustate di sale e di pepe e fate cuocere per altri 2 minuti. A fine cottura completate con le olive, i capperi e il prezzemolo tritato grossolanamente.

● Nel frattempo lessate le casarecce in acqua bollente salata e scolatele al dente; fatele saltare in padella con il sugo per qualche secondo a fuoco vivace, amalgamando bene gli ingredienti, e servite subito.

La Pasta ai fasolari è un primo piatto davvero sfizioso e saporito, che verrà apprezzato da tutti i vostri amici amanti del pesce. Si tratta di una ricetta tipica della cucina mediterranea, semplice da preparare, un’idea perfetta per una cena fresca e leggera da gustare in compagnia. Il condimento protagonista del piatto, dal sapore genuino e dai profumi tutti italiani, si sposa benissimo con molte varietà di pesce, molluschi e frutti di mare. La Pasta ai fasolari è un primo ottimo per chi segue una dieta generalmente light ma vuole concedersi anche un piatto più gustoso ogni tanto, con una ricetta che prevede un po’ di calorie in più. Aggiungendo una variante alla ricetta della Pasta ai fasolari, potete cucinare questo primo di pesce anche con la modalità al cartoccio, in forno. Se poi volete variare gli ingredienti del piatto, potete sostituire la tipologia di pasta scegliendola tra le varietà tradizionali (pasta corta e lunga) e tra quelle della pasta fresca o ripiena. La Pasta ai fasolari è una vera goduria per il palato, vostro e dei vostri invitati. Procuratevi ingredienti freschissimi e il successo della Pasta ai fasolari è garantito! Davvero gustosa: non vi resta che assaggiare!

I consigli di Camilla

● I fasolari si possono aprire anche in un altro modo, più classico. Dopo averli spurgati per 2-3 ore in acqua, scolateli e sciacquateli. Prendete una conchiglia in mano, con la punta verso il basso. Infilate la lama di un coltellino nella fessura tra le due valve, con la parte tagliente verso l’alto; fatela scorrere, poi fate perno con attenzione tra le due valve per aprire la conchiglia. Lavate il mollusco con cura sotto l’acqua corrente. Tagliate il muscolo che tiene attaccato il fasolaro a una della valve, che eliminerete. Togliete anche l’intestino e la pellicina grigia che ricopre il mollusco. Versate il liquido in una ciotola (usatelo poi nella ricetta unendolo al pomodoro), eliminate la seconda valva e mettete il mollusco su un tagliere. Battetelo con il batticarne per rendere morbida la carne, specialmente sulla parte rossa che è più coriacea. Ora il fasolaro è pronto per essere cucinato. In frigo si conservano per 2-3 giorni, in una ciotola coperta da un canovaccio. Se volete, potete conservarlo in freezer, sia con che senza conchiglia, ma consumatelo entro 2 mesi.

 


Ricetta di Camilla Innocenti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare