Strudel di pasta sfoglia

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
25 min
Tempi aggiuntivi
10 minuti di riposo
Calorie a porzione
395 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
25 min

Ingredienti

Dosi per

1 strudel da 8 porzioni
  • Pasta sfoglia


  • Per il ripieno









    Per completare

    1. Lasciate in ammollo l’uvetta per 10 minuti in acqua tiepida.
    2. Sbucciate le mele, tagliatele a fettine sottili e mettetele in una ciotola capiente.
    3. Con un mixer da cucina riducete la mollica di pane in briciole, poi trasferitele in una padella con il burro e fatele rosolare mescolando spesso.
    4. Unite le briciole alle mele, poi aggiungete la cannella, lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, i pinoli, l’uvetta sgocciolata e strizzata e mescolate bene.
    5. Stendete la pasta sfoglia sulla placca insieme alla la sua carta, disponete il ripieno al centro, nel senso della lunghezza, poi ripiegate la pasta sul ripieno da entrambi i lati, sovrapponendoli.
    6. Sigillate le estremità, premendo con le dita, poi praticate qualche taglietto sulla superficie per far uscire il vapore, spennellate con del burro fuso.
    7. Cuocete il dolce in forno preriscaldato a 180°C (modalità statica) per 25 minuti circa.
    8. A cottura ultimata, lasciate intiepidire lo strudel e servitelo cosparso di zucchero a velo.

    Come resistere al profumo di una bella fetta di Strudel di pasta sfoglia golosamente farcito? Che si tratti di una festa di compleanno, di un incontro tra amici in un noioso pomeriggio, di una ricorrenza speciale, lo Strudel di pasta sfoglia è una di quelle ricette che non passa mai di moda, e non avanza mai! In tutte le sue varianti questa preparazione dolce, delicata e gustosa, rimane una delle più apprezzate e richieste da grandi e bambini. Per non parlare dei grandi chef che ne hanno fatto la base per infinite variazioni sul tema, raffinate e squisite. Lo strudel è una ricetta originariamente turca, passata dall’Ungheria in Austria, e quindi in Italia, attraverso l’Impero Ottomano e poi quello austro ungarico: agli ingredienti del dolce turco originario (Baclava) fu aggiunto il jolly che poi lo ha reso celebre nel mondo: le mele. Oggi, lo Strudel è sinonimo di dolce altoatesino, diffuso com’è in Trentino Alto Adige e nelle zone alpine della confinante Austria. E se proprio non riuscite a volare verso Vienna per gustarvi uno Strudel “original” in un caffè… provate questo Strudel di pasta sfoglia, un dolce buonissimo! Magari accompagnate il vostro Strudel di pasta sfoglia con una salsina a base di vaniglia, o una crema inglese calda per un concentrato di frutta, zucchero e tentazione golosa che vi metterà un gran buonumore! 

    Ricetta di Romina Bartolozzi
    {{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
    {{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
    {{ options.labels.newReviewButton }}
    {{ userData.canReview.message }}

    Le ricette del giorno 27 maggio 2024

    Lista della spesa

    Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare