Struffoli napoletani

Struffoli napoletani
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
15 min
Tempi aggiuntivi
2 ore di riposo
Calorie a porzione
470 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 vassoio da 6 porzioni










• Setacciate la farina, disponetela a fontana in una ciotola larga; versate al centro il burro ammorbidito a pezzetti, 3/4 dello zucchero, le uova, un pizzico di sale e la scorza grattugiata del limone e dell’arancia.

• Mescolate con un cucchiaio di legno, poi lavorate con le mani fino a ottenere un impasto liscio. Coprite con la pellicola alimentare e fate riposare fuori dal frigo per almeno 2 ore.

• Trascorso il tempo indicato, formate con la pasta dei bastoncini dello spessore di 1 cm e tagliateli a piccoli pezzetti con un coltello a lama liscia.

• In una padella fonda scaldate l’olio: provate a inserire un stecchino lungo, se si formano subito delle bollicine sarà alla temperatura giusta. Friggete i pezzetti di pasta, pochi alla volta, finché diventano dorati; scolateli via via con la schiumarola e adagiateli sulla carta assorbente, così che perdano l’olio in eccesso.

• In una casseruola capiente, a fiamma bassa, sciogliete lo zucchero avanzato con il miele. Versate gli struffoli e lasciateli sul fuoco per circa 3 minuti, mescolando in modo che si impregnino bene del miele; sistemateli sui piatti da portata creando dei mucchietti e spolverizzate con lo zucchero a velo.

I sapori più genuini e tradizionali sono sempre quelli più amati: niente crea un’atmosfera festosa e calda come il profumo inebriante degli Struffoli napoletani appena sfornati che dalla cucina invade tutta la casa richiamando grandi e piccini. Gli Struffoli napoletani, squisiti dolcetti fritti natalizi, sono ottimi per celebrare le feste ma perfetti anche per accompagnare il tè del pomeriggio, la merenda dei bambini o per dare al buffet un tocco vivace e… allegro! In queste occasioni li potrete preparare insieme ai bambini che saranno felici di improvvisarsi piccoli chef, magari impastando e decorando i dolcetti insieme a voi, per ritrovare la voglia di stare insieme e i sapori di una volta con una ricetta antica ma infallibile. Qualche consiglio di Spadellandia: nella preparazione degli Struffoli napoletani accertatevi che l’impasto dei vostri dolcetti sia ben omogeneo prima di modellare e friggere queste piccole delizie, belle da vedere e buone da mangiare, vi conquisteranno al primo morso! 

I consigli di Rossana

• La ricetta tradizionale prevede l’aggiunta di confettini colorati e pezzetti di frutta candita (in genere cedro e/o arancia), da usare come decorazione dopo aver formato i mucchietti di struffoli. Inoltre sulla tavola napoletana delle feste spesso vengono serviti modellati a ghirlanda. Se volete farlo, basterà versare gli struffoli caldi su un vassoio, sul quale avrete messo al centro un bicchiere capovolto, e dare la forma tonda usando un mestolo in legno. In questo modo gli struffoli si raffredderanno intorno al bicchiere, mantenendo il classico foro centrale della ghirlanda.

Ricetta di Rossana Secchi
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 25 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare