Pane all’aglio

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
25 min
Tempi aggiuntivi
4 ore di lievitazione
Calorie a porzione
365 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
25 min

Ingredienti

Dosi per

1 filone da 6 porzioni
Per l'impasto







Per il lievitino




  • Preparate il lievitino. In un bicchiere sbriciolate il lievito nell’acqua appena intiepidita, unite lo zucchero e mescolate con un cucchiaino per scioglierli.
  • In una ciotola media setacciate la farina 0, poi versate a filo l’acqua con il lievito, mescolando con un mestolo o una frusta, finché avrete ottenuto un composto morbido e omogeneo. Coprite la ciotola con un telo e fate lievitare in un luogo tiepido per circa un’ora, finché sarà più che raddoppiato.
  • Dedicatevi all’impasto. Tagliate il burro a pezzettini e mettetelo in una ciotolina a temperatura ambiente per farlo ammorbidire.
  • Sbucciate l’aglio e schiacciatelo usando uno spremiaglio, se non lo avete tagliate gli spicchi a fettine e poi schiacciateli con la punta della lama di un coltello grosso triangolare; aggiungete la crema ottenuta al burro morbido e mescolate.
  • In un’altra ciotola capiente setacciate la farina 0, disponetela a fontana e al centro ponete il lievitino pronto.
  • Versate l’acqua iniziando a impastare con una forchetta, quindi unite il burro aromatizzato e il sale e lavorate il composto con le dita. Trasferitelo sulla spianatoia e impastate con le mani per circa 10 minuti finchè sarà omogeneo anche se ancora appiccicoso.
  • Formate una palla e ungetela con l’olio, mettetela in una ciotola e copritela con pellicola alimentare. Fate lievitare per circa 2 ore in un posto tiepido fino a farla raddoppiare.
  • Per completare sbucciate e schiacciate l’aglio, poi aggiungetelo al burro fuso e mescolate.
  • Riprendete l’impasto e dividetelo in quattro parti dello stesso peso. Spolverizzateli con un po’ di semola e stendeteli delicatamente in quattro rettangoli. Arrotolateli a cilindro e poi allungateli per formare dei filoncini di circa 30 cm, sempre aiutandovi con poca semola.
  • Adagiateli su una teglia, ponendo tra un filoncini e l’altro dei cilindri di carta da forno (così manterranno la forma), spennellateli con il burro preparato e decorateli con foglioline di timo tritate. Fate lievitare i filoncini ancora per un’ora, sempre al riparo da correnti e in luogo tiepido.
  • Portate il forno a 240°C (funzione statica), lasciando all’interno la placca che vi servirà come base per il pane. Sul fondo del forno mettete un pentolino pieno di acqua, per mantenere la giusta umidità.
  • Appoggiate i filoncini sulla placca calda e rimettete i rotolini di carta da forno per distanziarli. Con una lama tagliente e sottile praticate dei tagli obliqui sulla superficie e trasferiteli subito nel forno ormai caldo.
  • Dopo 5 minuti abbassate la temperatura a 220°C e finite di cuocere i filoncini per altri 20-25 minuti circa, finché saranno dorati. Poco prima della fine della cottura aprite lo sportello del forno un paio di volte.
  • Una volta cotte, lasciate i filoncini di pane all’aglio in forno spento per circa 10 minuti, poi sfornateli e fateli raffreddare su una griglia prima di gustarli.

Il pane ha una storia lunghissima: i primi a scoprirne le virtù furono gli Egizi nel 3500 che inventarono la fermentazione, per cui un impasto lasciato a contatto con l’aria veniva cotto il giorno dopo risultando più morbido e fragrante. I Greci reinterpretarono i primi impasti a base di farina e acqua aggiungendo ingredienti diversi (latte, olio, formaggio, erbe aromatiche e miele): fu così che inventarono ben 70 tipologie di pane diversi! Ma furono i Romani a regalare al mondo questa tradizione, rendendola così popolare. Oggi, il pane (semplice o aromatizzato in tantissime varietà) è uno dei patrimoni più importanti dell’umanità e, senza alcun dubbio, il prodotto da forno più apprezzato in Italia dato che, insieme alla pasta (i due temibili avversari della linea) è un ingrediente base della dieta mediterranea. La ricetta del Pane all’aglio, che vi propone Spadellandia, è una delle più sfiziose, delicate e gustose: grazie agli ingredienti semplici ma genuini che la compongono, conquisterà tutta la famiglia, bambini compresi! Potrete gustare il vostro Pane all’aglio, oltre che nei pasti del menu settimanale, per arricchire il cestino del pane con una preparazione dal sicuro effetto, in occasione di una cena raffinata o di un’occasione speciale! Oppure potete gustare il vostro Pane all’aglio per un brunch, un buffet in piedi, una festa di compleanno per bambini, una merenda, un picnic, accompagnato o farcito dai cibi che più amate. Armatevi di caraffa graduata per misurare l’acqua, di una spianatoia di legno o di un piano di marmo, di una scatolina per pulire il piano da incrostazioni di farina e.. di tanto entusiasmo! Fare il Pane all’aglio, oltre che un’attività culinaria, si può trasformare in un’utilissima pratica antistress!

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare