Miglio

  1. Caratteristiche e proprietà Il miglio, o Panicum miliaceum, appartiene alla famiglia delle Graminacee ed è privo di glutine, quindi perfetto per chi soffre di celiachia. 
  2.  In cucina Si presta benissimo per deliziose polpette e crocchette o per entrare come ingrediente in zuppe e minestroni. Ottimo negli sformati con verdure di stagione, formaggi o legumi o in gustosissime verdure ripiene al forno, come ripieno. Con la sua capacità legante vi accorgerete che potrete anche fare a meno degli addensanti come amido, uova e farina.

Miglio: per molto tempo dimenticato in cucina, sta conoscendo una nuova stagione. E’ gluten free, fa benissimo alla salute ed è un ingrediente versatile.

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo

I consigli di Valentina

• Prendete l’abitudine di aggiungere legumi (ceci, lenticchie, fagioli…) alle vostre ricette di miglio: le proteine di questi sono complementari a quelle dei cereali e ciò rende il piatto completo dal punto di vistra nutrizionale.

• Lavate il miglio sotto acqua corrente più volte fino a quando l’acqua non rimarrà limpida. Scolate e lasciate asciugare per 15 minuti. Adagiate i chicchi in una pentola di acciaio dal fondo spesso, facendolo tostare su fiamma media per qualche minuto (senza olio). Aggiungete acqua, di volume pari al doppio di quello del miglio e poco sale, alzando la fiamma fino al raggiungimento del bollore. Abbassate la fiamma e lasciate cucinare per circa 20 minuti. Spegnete e incoperchiate, lasciando gonfiare il cereale per qualche minuto.

Ricetta di Valentina Mosco
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 16 luglio 2024