Indivia belga

Indivia belga
Difficoltà
Costo
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni


Proprietà L’indivia belga (anche detta Cichorium endivia) è una insalata amara particolarmente indicata nelle diete: basti pensare che 100 grammi di questa insalata apportano solo 15 calorie. Grazie alla numerosa presenza di fibre, inoltre, ha un elevato potere saziante ed è altamente digeribile.

Ricca di vitamine A, C e del gruppo B, si contraddistingue per il suo considerevole quantitativo di acido folico, molto indicato per donne in gravidanza e allattamento (ma attenzione a lavarla molto bene!), per anziani che soffrono di difficoltà cognitive e soggetti che attraversano periodi di ansia e depressione. 

Povera di sodio, contiene sali minerali come il calcio e il potassio ed è molto tonica e blandamente diuretica (visto il contenuto d’acqua pari al 90%). Oltre a stimolare le attività del fegato e combattere i radicali liberi con il suo potere antiossidante, contiene molta vitamina C, per cui è una grande amica del sistema immunitario. 

Usi in cucina L’indivia è particolarmente versatile: la potete saltare in padella (utilizzando poca acqua perché ne rilascia molta) per eliminare il sapore amarognolo, o stufare in agrodolce aggiungendo pancetta e sfumando con un aceto balsamico. 

 Potrete prepararla alla griglia aggiungendo, dopo la cottura, olio, prezzemolo ed erbe aromatiche tritate come salvia, timo, rosmarino, maggiorana.

L’indivia belga gratinata al forno è una preparazione da leccarsi i baffi, come anche le barchette di foglie di indivia ripiene di ricotta o i piatti in cui si abbina a groviera e speck.

Favolose le insalate in cui si abbina a formaggi stagionati e piccanti o al gorgonzola, alle noci e agli agrumi (pompelmo rosa e arance) in grado di smorzare la sua nota amara. 

 


 

 


 

 


Indivia belga: una insalata amara croccante e deliziosa, diuretica, perfett nelle diete, ricca di acido folico. Versatile in cucina, è ottima alla griglia!

I consigli di Valentina

• È una insalata che si contraddistingue per assorbire poco nichel e per questo consigliata a chi è allergico a questo elemento. Scegliete, comunque, prodotti di origine biologica (con foglie meno grosse e dal colore più evidente) perché assorbe con facilità i pesticidi. 

• L’indivia belga assorbe i sapori dei cibi con i quali viene cotta e conferisce loro, in cambio, il sapore amarognolo che la rende unica. Il miglior modo per eliminare l’amaro dell’indivia è quello di posizionarla su un tagliere e rimuovere con la punta di un coltello affilato la porzione interna più dura facendo penetrare il coltello per 2 cm e ruotando l’insalata su se stessa in modo da estrarre il “cono” centrale. 


 


Ricetta di Valentina Mosco
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 03 marzo 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare