Come eliminare cattivi odori del cibo in cottura

Difficoltà
Costo
Calorie a porzione
5 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni


• Odore di aglio e cipolla Posizionate un contenitore riempito di aceto sul piano di lavoro della cucina. Fate bollire a fuoco lento delle scorze di agrumi, stando attenti ad aggiungere acqua quando sta per asciugarsi. E per le mani utilizzate polvere di caffè, circa 1/2 cucchiaino, impastandola con qualche goccia di sapone liquido. Dopo aver tritato o tagliato aglio e cipolla su un tagliere, per eliminarne gli odori basterà cospargere la superficie con bicarbonato e strofinare con mezzo limone prima di lavare come di consueto. Un rimedio efficace contro l’odore di aglio e cipolla sulle mani è l’acciaio: tenete tra le mani un cucchiaio di acciaio e strofinatelo con le dita, passandole sotto l’acqua. In alternativa, utilizzate una spugnetta di acciaio inox.

• Odore di cavolo e broccoli Se bollite o cucinate al vapore cavolo, cavolfiore o broccoli, aggiungete all’acqua una fetta di pane imbevuta di limone o di aceto bianco, o in alternativa una patata. Benissimo anche le foglie di alloro. Infine, per assorbire l’odore del cavolfiore ed evitare che diventi scuro, all’acqua di cottura potreste aggiungere mezzo bicchiere scarso di latte o un cucchiaio di aceto bianco.

• Odore di frittura Durante la frittura immergete nell’olio una fetta di mela o un pezzo di sedano, da sostituire quando diventano scuri. Per le fritture di pesce tenete sul fuoco anche un pentolino con due parti di acqua e una di aceto (ma non fate bollire la miscela) oppure mettete nell’olio di frittura una scorza d’arancia. Dopo la frittura mettete sul fuoco una pentola con acqua e aggiungete aceto, bicarbonato e scorza di limone per eliminare il cattivo odore che si è sparso in cucina.

• Odore di pesce Mettete nell’acqua di bollitura qualche foglia di alloro. Per il pesce al forno, fate bollire la buccia di un limone in acqua e mettetela nel forno per alcune ore in una ciotola: catturerà il cattivo odore.

• Odore di bruciato nel cibo Quando si brucia il cibo sul fondo della pentola, smettete subito di mescolare, levate dal fuoco e fate riposare il tutto. Poi travasate il cibo in una padella pulita, senza grattare il fondo. Aggiungete un pizzico di zucchero e, con una patata cruda sbucciata infilata in una forchetta, mescolate con delicatezza: la patata assobirà l’odiato odore di bruciato.

 


Come eliminare cattivi odori del cibo in cottura; fritture di pesce, bollitura di cavoli, soffritti di cipolla o aglio… i consigli non bastano mai!

I consigli di Valentina

• Se le mani si sono impregnate di cattivo odore, come nel caso della cipolla, dell’aglio o del pesce, sfregatele con mezzo limone: l’odore fastidioso se ne andrà!

Ricetta di Valentina Mosco
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare