Frittata con le fave

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
35 min
Calorie a porzione
455 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
35 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni









  1. Sgranate le fave e sbollentatele per 4-5 minuti; poi scolatele, passatele sotto l’acqua fredda e spellatele.
  2. Sbucciate e tritate finemente lo scalogno; fatelo poi soffriggere in una padella con l’olio, per 2-3 minuti a fuoco molto basso.
  3. Alzate la fiamma, aggiungete le fave preparate e fatele saltare per un paio di minuti. Unite le foglie di menta e salate, quindi bagnate con acqua calda a filo e lasciate cuocere per circa 10 minuti, fino a che l’acqua sarà tutta evaporata.
  4. In una terrina setacciate la ricotta, unite il pecorino grattugiato, le uova appena sbattute, un pizzico di sale e pepe, e lavorate bene il composto.
  5. Versate le fave in una teglia antiaderente da forno unta con olio, aggiungete il composto di uova e disponete in forno già caldo a 180°C per circa 20 minuti, o finché la superficie della frittata risulterà ben dorata.

Come inventarsi un secondo in poco tempo se si ha il frigo vuoto e la voglia di cucinare scarseggia? Semplice: si prepara una frittata, grande classico della cucina veloce “in corner”. Volete renderla originale e all’occorrenza addirittura sofisticata? La Frittata con le fave è la ricetta che fa per voi! Si tratta di una preparazione a base di uova semplice, velocissima ed economica, ma al tempo stesso molto saporita. La Frittata è di per sé il piatto, insieme alle zuppe, più povero e versatile della cucina contadina tradizionale: potete infatti consumare la Frittata con le fave a tavola, accompagnata da un contorno sfizioso di verdure per il pranzo o la cena del menu settimanale, servita a tutta la famiglia, oppure come farcitura del panino “lunch box”, da portare in ufficio. La Frittata con le fave può entrare come ingrediente base in preparazioni più elaborate tagliata a cubetti (insalate di riso, ecc.) ed è perfetta per un apericena, un buffet in piedi, una festa di compleanno, servita a dadini sfiziosi. La vostra Frittata con le fave può trasformarsi in un piatto divertente per i bambini che potranno prepararla loro stessi divertendosi a crearne varianti originali. Una curiosità: l’Artusi, maestro della cucina italiana, consigliava di versare le uova sbattute sugli altri ingredienti direttamente nella padella sul fuoco! Noi di Spadellandia vi invitiamo piuttosto a provare la ricetta della Frittata con le fave arricchendola con ingredienti di vostro gusto per dare un tocco tutto vostro a una preparazione che è sempre e comunque buona. 

I consigli di Margherita

● I semi delle fave devono essere sbucciati prima del consumo, perché la pellicola che li ricopre non è molto digeribile. Potete eseguire facilmente questa operazione praticando un taglietto nei semi a crudo e sbucciandoli, oppure sbollentandoli per pochi minuti e schiacciandoli leggermente: in questo modo il seme verrà spinto fuori e la pellicola potrà essere eliminata.

● Se comprate le fave già sgranate fate un semplice calcolo: da 1 kg di baccelli si ottengono circa 230 g di fave, ovvero poco più di un quinto del peso di partenza, secondo il grado di maturazione dei semi e della loro grandezza.

Ricetta di Margherita Pini
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 25 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare