Patate fritte

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
1 h
Tempi aggiuntivi
30 minuti di riposo
Calorie a porzione
205 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
1 h

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni




• Lavate bene le patate, utilizzando lo spazzolino per eliminare ogni traccia di terra, poi tagliatele per lungo a spicchi sottili, il più possibile omogenei.

• Immergete le patate in acqua fredda per circa 1 ora. Per 3-4 volte scolatele e sciacquatele, poi rimettetele in acqua fredda; ripetete la procedura finché l’acqua risulterà limpida e le patate avranno perso l’amido in eccesso. Alla fine scolatele e asciugatele perfettamente con un telo pulito.

• Versate l’olio in una padella (se possibile di ferro) con i bordi abbastanza alti e fatelo scaldare con qualche rametto di rosmarino.

• Appena sarà alla temperatura giusta (di circa 180°C) eliminate il rosmarino e calate una parte delle patate preparate, dovranno essere sufficienti a ricoprire il fondo ma senza toccarsi o restare accavallate, ed essere circondate del tutto dall’olio.

• Quando le patate avranno formato una crosticina, potete iniziare a girarle, ma con attenzione perché non si rompano. Quando sono pronte prelevatele con una schiumarola e mettetele su un vassoio coperto di carta da cucina, perché perdano l’unto in eccesso.

• Se ne dovete preparare parecchie, mettete quelle già cotte nel forno (che avrete portato a 100°C e poi spento), ma con lo sportello aperto.

• Procedete così finché avrete finito tutte le patate. Solo ora salatele, giratele e poi servitele subito.

Veloci o più elaborati, classici e sfiziosi, i piatti ricchi a base di verdure sono sempre un must in cucina! Le Patate fritte a spicchi sono una ricetta semplice ed economica, oltre che estremamente gustosa e profumata. Una pietanza molto versatile, perché si può servire in occasioni sempre diverse: dalla cena in famiglia, a un’occasione più raffinata ed elegante, fino all’aperitivo o a un apericena tra amici. Le Patate fritte a spicchi sono il piatto che farà contenti tutti, bambini compresi! Queste Patate fritte a spicchi sono davvero invitanti e renderanno irresistibile e ancora più sfizioso il vostro pranzo, oltre a essere il miglior passaporto per eventuali portate successive. Inoltre, la preparazione delle Patate fritte a spicchi, alla portata di tutti, vi consentirà di fare un figurone anche se non siete dei provetti cuochi! E allora cosa aspettate? Correte a preparare le Patate fritte a spicchi che riscuoteranno sempre un grande successo: i vostri ospiti adoreranno le vostre Patate fritte a spicchi al primo, squisito, boccone. Che ne dite di correre a raddoppiare le dosi?

I consigli di Carla

• Le patate più adatte per essere fritte sono quelle meno ricche di amido, meno farinose e più povere di zuccheri. In genere corrispondono a queste caratteristiche, oltre le patate novelle, anche quelle gialle e quelle rosse.

• Se non avete il termometro per misurare la temperatura, quando l’olio è già caldo (fate attenzione che non fumi, altrimenti non dovrete più usarlo), metteteci un pezzetto di patata, che deve salire subito a galla sfrigolando e pieno di bollicine intorno. Questo è il momento di iniziare la cottura delle patate.

• Potete condire le vostre patate con un condimento particolare, la salamoia bolognese, mescolandola per distribuire il condimento in modo omogeneo. Se non trovate la salamoia, potete prepararla da voi, in quantità tale da poterla utilizzare anche per altre preparazioni. Tritate finemente 2 spicchi di aglio, 40 g di foglie di salvia, 40 g di foglie di rosmarino, 500 g di sale grosso e, se volete, anche del pepe nero; se vi piace potete utilizzare anche altre erbe aromatiche. Con un mixer frullate tutto, fino a ottenere un trito molto fine. Cospargetelo sulla placca del forno, coperta con l’apposita carta, e fatelo asciugare nel forno spento, ma con la luce accesa. Appena sarà asciutto potrete mettere il  sale aromatizzato in barattoli e averlo pronto quando volete insaporire un vostro piatto. Se avete l’essiccatore seguite le istruzioni: il procedimento sarà più veloce.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare