Sardine fritte in pastella di birra senza glutine

Sardine fritte in pastella di birra senza glutine
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
5 min
Tempo di cottura
15 min
Tempi aggiuntivi
20 minuti di riposo
Calorie a porzione
460 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni









• Tostate le due farine di mais in una pentola antiaderente a fuoco vivace; giratele spesso con un mestolo piatto perché non brucino. Quando avranno assunto un bel colore scuro e un aroma gradevole, spegnete e fate raffreddare su un vassoio, ricoperto di carta da forno.

• Tenete la birra e l’albume in frigo fino al momento dell’uso.

• In una ciotola larga setacciate l’amido di mais, poi versate a filo la birra, mescolando con la frusta a mano perché non si formino grumi. Unite l’olio extravergine di oliva, un pizzico di pepe, mischiate bene e poi mettete in frigo la pastella per circa 20 minuti.

• Togliete la lisca alle sardine ma senza dividerle a metà, lavatele, scolatele e asciugatele con carta da cucina.

• Ponete sul fuoco una padella abbastanza profonda con l’olio di semi e scaldatelo, facendo molta attenzione a non arrivare al punto di fumo.

• Intanto montate a neve molto ferma l’albume, con un pizzico di sale. Aggiungetelo alla pastella fredda con una spatola piatta, dall’alto in basso per non smontare il composto.

• Ponete in fila, abbastanza vicino al fornello: una scodella con il composto di farine di mais, la ciotola della pastella e le sardine preparate.

• Quando l’olio sarà caldo (una goccia di pastella calata in padella dovrà risalire subito, sfrigolando leggermente) mettete nella pastella una sardina alla volta tenendola per la coda. Sgocciolatela e passatela velocemente nelle farine di mais, quindi immergetela nell’olio. Procedete così per altre sardine, ma non ne mettete troppe tutte insieme: regolatevi secondo la grandezza della padella, facendo in modo che la temperatura non si abbassi troppo.

• Cuocetele per 2-3 minuti, girandole una volta, poi toglietele con una schiumarola e passatele in un vassoio con carta da cucina, per eliminare l’olio in eccesso.

• Quando avrete cotto tutte le sardine, salatele leggermente e servitele accompagnandole con spicchi di limone.

Un peccato di gola a settimana leva il medico di torno perché fa tornare il sorriso e mette in circolo un po’ di serotonina! Con la ricetta delle Sardine fritte in pastella di birra, Spadellandia vi propone una tentazione irresistibile alla quale non riuscirete a resistere, e che farà felicissimi i bambini. Si tratta di un secondo piatto sfizioso, dalla panatura fragrante e asciutta, croccante e golosissima. Veloci e facili da preparare, le Sardine fritte in pastella di birra possono essere servite a tutta la famiglia con un misto di verdure in padella o con una insalatina di stagione. Le Sardine fritte in pastella di birra sono un must dei finger food, gli sfiziosi assaggini da presentare in un buffet in piedi, o da spiluccare tutti insieme con un buon bicchiere di vino bianco. Le Sardine fritte in pastella di birra sono un piatto molto saporito e anche piuttosto sano: le sardine sono infatti dei pesci ricchi di sostanze nutritive utili per il benessere del nostro organismo e la cottura al forno mantiene quasi intatti i principi nutritivi di questo alimento. Per la riuscita ottimale di queste Sardine fritte in pastella di birra vi consigliamo di utilizzare ingredienti molto freschi.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 23 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare