Pesce al forno su letto di verdure

Pesce al forno su letto di verdure
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
25 min
Tempo di cottura
30 min
Calorie a porzione
495 kcal
2
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni













• Mondate i broccoli e divideteli a cimette; pelate le carote e tagliatele a rondelle; sbucciate la cipolla e tagliatela ad anelli. Lavate tutte le verdure preparate e cuocetele a vapore per 7-8 minuti, mettendole quando l’acqua bolle.

• Toglietele ancora croccanti e trasferitele in una pirofila piuttosto grande.

• Lavate i pomodorini, tagliateli a metà e aggiungeteli alle verdure; condite con un pizzico di sale e pepe e un filo di olio, unite il timo e il rosmarino, delle fettine di limone e mescolate bene.

• Intanto pulite ed eviscerate i pesci, togliete la testa, sciacquateli molto delicatamente sotto un filo di acqua corrente e asciugateli con carta da cucina, facendo attenzione a non romperli.

• Spennellate le gallinelle con un filo di olio, spolverizzatele all’esterno e all’interno con sale e pepe e appoggiatele sopra le verdure. Quindi distribuitevi sopra altre fette di limone e versatevi il vino.

• Ponete la teglia in forno già caldo a 200°C e lasciate  cuocere per 20-25 minuti, secondo lo spessore dei pesci; ogni tanto bagnateli con il liquido di cottura. Quando la superficie delle gallinelle risulterà dorata (ma non scura) e abbastanza croccante, sfornatele e servitele immediatamente.

Noi di Spadellandia non vediamo l’ora di smentire il famoso detto che vede il pesce come alimento delicato da cuocere, difficile da comprare, facile da rovinare. E per convincere i più scettici e coloro che si spaventano facilmente di fronte a un menu “tuttopesce”, vi proponiamo questo Pesce al forno su letto di verdure. Squisita e originale, questa ricetta non può mancare sulla tavola, sia nel menu settimanale, sia in quello delle grandi occasioni o delle Feste. Il Pesce al forno su letto di verdure è oltretutto un vero e proprio toccasana se è vero che il loro ingrediente principe è infatti povero di grassi, risulta di facile digeribilità (2, 3 ore per i pesci molto magri) e presenta una gamma di vitamine minerali (fosforo, ferro, iodio) e acidi grassi polinsaturi che non si trovano facilmente negli altri cibi. Spadellandia vi invita a variare il tipo di pesce a seconda della stagione per provare versioni via via diverse di questa ricetta di mare e, se il tempo è poco, di optare per la qualità surgelata. Infine, per una versione raffinatissima del Pesce al forno su letto di verdure, vi consigliamo di condire il piatto con del sale rosa dell’Himalaya, uno tra i più ricchi di oligoelementi e il meno raffinato in commercio. Potete servire il Pesce al forno su letto di verdure anche in pirofiline da porzione, per un’idea creativa “finger food”, il cibo da spilluzzicare in un buffet o apercicena. Buon appetito!

I consigli di Carla

• Per essere sicuri di ottenere un pesce al forno cotto al punto giusto, con la carne morbida e succosa, basta poco: una misura e un’operazione aritmetica. Misurate lo spessore massimo del vostro pesce (in centimetri) e moltiplicate per 4. Il numero che otterrete è all’incirca il tempo, in minuti, che dovrete cuocerlo in forno già caldo a 200°C. Se i pesci da cuocere sono più di uno, fate in modo che abbiano più o meno lo stesso spessore, così che siano pronti tutti nello stesso momento. Potete adattare questo semplice sistema a pesci che non superino i 2 kg di peso; è consigliabile tagliare quelli più grandi a tranci di circa 2 cm di spessore e seguire poi il consiglio descritto.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 23 febbraio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare