Tacchino con carciofi e salsiccia

Tacchino con carciofi e salsiccia
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
2 h e 20 min
Calorie a porzione
625 kcal
3
5.0/5

Ingredienti

Dosi per

1 tacchino da 8 porzioni


















• Preparate subito i carciofi per il ripieno. Eliminate le foglie esterne più dure e tagliate via le punte; lavateli, tagliateli in quarti e trasferiteli via via in acqua acidulata con succo di limone. Scolateli, trasferiteli in una casseruola con un filo di olio, l’aglio e delle foglie di prezzemolo, salate, pepate, copriteli e fateli appassire per 8-10 minuti a fiamma moderata; aggiungete un pochino di acqua calda, se occorre, poi spegnete e lasciateli intiepidire.

• Mondate le verdure crude, tagliatele a pezzettini e tritatele finemente nel mixer. Trasferitele in una ciotola capiente e unitevi la carne tritata, la salsiccia (privata del budello e sbriciolata), il parmigiano grattugiato, il pangrattato e l’uovo intero; regolate di sale e pepe, aggiungete la noce moscata e amalgamate il tutto con le mani. Alla fine aggiungete i carciofi, mescolando delicatamente.

• Pulite il tacchino, eliminate con una pinzetta le eventuali piumette e poi farcitelo, inserendo il ripieno con un cucchiaio e premendo all’interno per compattarlo.

• Chiudete il tacchino cucendolo con un ago da carne e fermandolo con lo spago da cucina, legate le ali in modo che in cottura non si sfaldi; massaggiate la pelle con un po’ del burro previsto.

• Fate fondere il restante burro con l’olio, in una teglia che possa andare anche in forno; quando saranno caldi, disponetevi il tacchino e fatelo rosolare a fuoco medio per 7-8 minuti, girandolo 2-3 volte perché si colorisca in modo uniforme.

• Sfumate con il vino e poi trasferite in forno già caldo a 180°C (funzione statica) per almeno 2 ore. Se avete un termometro da cucina, inseritelo fino ad arrivare alla farcitura, che dovrà arrivare a 74°C. Di tanto in tanto irrorate il tacchino con il suo fondo di cottura in modo da mantenere tenera la superficie e morbida la carne.

• Una volta che il tacchino è ben cotto (bucate con uno stecchino la carne della coscia, se ne dovesse uscire un liquido rosato prolungate la cottura), trasferitelo sul piatto da portata, copritelo con un foglio in alluminio, in modo che tutto si insaporisca bene, e tenetelo per 10-15 minuti.

• Servite il tacchino dopo averlo irrorato con il suo fondo di cottura caldo.

Un tempo i secondi di carne erano considerati una rarità sulla tavola di tutti i giorni, dove prevalevano piatti unici poveri come le zuppe di legumi, ma oggi che la carne viene gustata in qualsiasi giorno della settimana, si ha bisogno di idee creative per variare il repertorio di secondi a base di questo alimento. Facile e gustoso, il Tacchino con carciofi e salsiccia è un vero e proprio jolly della buona cucina. Potrete realizzare un Tacchino con carciofi e salsiccia da veri intenditori, senza un eccessivo investimento di energie, inoltre con pochi e semplici ingredienti otterrete un piatto delizioso e invitante. Quando volete restare leggeri, il tempo è poco e magari gli amici si presentano senza preavviso, si ha bisogno di una ricetta come quella del Tacchino con carciofi e salsiccia, che sia nutriente ma al contempo stuzzichi il palato. Semplice ma delicato, adatto a tutta la famiglia ma anche raffinato all’occorrenza, il Tacchino con carciofi e salsiccia è un piatto che verrà apprezzato da tutti gli amanti della tradizione rustica italiana, rivisitata con un piglio di originalità. Ultima dritta di Spadellandia: se vi è possibile, acquistate carne biologica e di qualità.

I consigli di Carla

• Per rendere la ricetta ancora più buona, preparate una salsa di accompagnamento davvero squisita. Versate il fondo di cottura del tacchino in un recipiente, aspettate che la parte scura si depositi sul fondo e che quella grassa, più leggera, salga in superficie. Rimettete questo grasso nella teglia, che trasferirete sul fornello, e aggiungete 20 cl di vino bianco; fate bollire e intanto raschiate la teglia con un mestolo piatto di legno. Fate bollire per 3 minuti, poi unite il fondo scuro che avevate tenuto da parte, versate poca acqua o brodo e fate cuocere qualche minuto in modo da ottenere una salsa leggermente addensata. Filtratela e servitela con il tacchino.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare