Zuppa con finferli e patate

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
25 min
Calorie a porzione
375 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
25 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni













● Mondate e pulite bene i finferli, usando un pennello umido per togliere la terra rimasta tra le lamelle. Solo se fossero molto sporchi, passateli sotto un filo d’acqua, ma non metteteli mai in ammollo; poi tagliate a metà quelli più grossi.

 Sbollentate i funghi in acqua bollente per pochi minuti e poi scolateli: così perderanno l’acqua che contengono e che potrebbe dare un gusto lievemente amaro al piatto.

● Sbucciate le patate e riducetele a fettine sottili. Sbucciate gli scalogni e tritateli.

● In una pentola capiente fate appassire con un filo di olio gli scalogni e l’aglio schiacciato, per 3-4 minuti a fuoco basso. Unite i finferli e le patate e fate insaporire per un paio di minuti a fuoco medio; alzate la fiamma e sfumate con il vino, quindi unite un pizzico di sale e pepe.

● A questo punto unite la farina e versate lentamente il brodo bollente, mescolando bene in modo da evitare la formazione di grumi; cuocete per circa 15 minuti a fiamma bassa e verso fine cottura, se necessario, regolate di sale

● Spegnete e prelevate un po’ dei funghi, che serviranno per la decorazione; incorporate nella zuppa il latte freddo e frullate con un mixer a immersione. Aggiungete alla zuppa i funghi lasciati interi e il prezzemolo tritato grossolanamente, condite con un filo di olio e servite.

La Zuppa con finferli e patate è un primo piatto vegetariano dal profumo delicato e invitante. A base di ingredienti semplici e genuini, la Zuppa con finferli e patate è un tripudio di sapori veri, un sano comfort food che fa rimanere leggeri senza rinunciare al gusto. Con la sua cremosità calda e avvolgente, è un’ottima soluzione quando si ha poco tempo a disposizione e si vuole preparare un piatto sano e appetitoso. Questa soffice zuppa è davvero semplice e veloce nella sua preparazione, quindi si presta al menu settimanale di tutta la famiglia, anche se può diventare una portata molto raffinata in una cena più formale o in occasione di un pranzetto romantico. In queste occasioni servirete la Zuppa con finferli e patate in miniporzioni, accompagnandola da crostini di pancarré croccante dorati nell’olio o grissini. Potrete facilmente cucinare questa crema così genuina in grandi quantità e congelarla in porzioni da scaldare all’occorrenza, oppure prepararla e servirla a temperatura ambiente, se non fredda nelle giornate più calde! Non dimenticate la guarnizione finale, il tocco da maestro che trasformerà la vostra Zuppa con finferli e patate in una pietanza raffinata, dall’effetto “scenico” assicurato.

I consigli di Margherita

● Se volete ottenere un effetto più “schiumoso”, come se si trattasse di un “cappuccino salato”, usate la panna al posto del latte; versatene metà nella preparazione di funghi e patate, frullate e versate la vellutata ottenuta nelle singole fondine. Decorate aggiungendo i funghi interi lasciati da parte, montate leggermente il resto della panna, ponetene un cucchiaio sopra la vellutata e spolverizzate con un pizzico di curcuma.

Ricetta di Margherita Pini
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare