Spaghetti al pesto di pinoli

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
10 min
Calorie a porzione
525 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
15 min
Tempo di cottura
10 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni








  1. Mettete in frigo la ciotola del mixer (compresa la lama). Ponete al fuoco una pentola con abbondante acqua, portatela a bollore, salatela e calate gli spaghetti.
  2. Intanto lavate il basilico, asciugatelo perfettamente e mettetelo da parte. Versate nel mixer i pinoli, l’aglio sbucciato e spezzettato e un pizzico di sale grosso; poi azionatelo a scatti, fino a ottenere un composto ancora leggermente granuloso.
  3. Aggiungete le foglie del basilico e frullate sempre per pochi secondi. Unite il formaggio e l’olio, poi azionate ancora il mixer finché tutto sarà amalgamato ma non eccessivamente cremoso; versate il pesto ottenuto in una zuppiera di servizio.
  4. Scolate gli spaghetti bene al dente (conservate un po’ dell’acqua di cottura) e trasferiteli nella zuppiera; unite qualche cucchiaio dell’acqua di cottura, spolverate con abbondante pepe macinato al momento, mescolate e servite immediatamente.

Gli Spaghetti al pesto di pinoli sono un primo piatto profumato e gustoso, ideale da proporre nel menu di tutta la famiglia perché è molto facile da realizzare e accontenta i gusti di grandi e bambini. Gli Spaghetti al pesto di pinoli sono la pietanza perfetta per chi vuole mettere a tavola il gusto tradizionale e genuino della dieta mediterranea con un tocco di originalità. La semplicità degli Spaghetti al pesto di pinoli, unita alla genuinità e alla delicatezza del loro condimento, avranno un effetto sicuro sui vostri cari o sui vostri invitati, che potranno gustare questa ricetta a pranzo o a cena nel menu settimanale, o in un’occasione più importante. In questo caso potrete decorare il vostro piatto di Spaghetti al pesto di pinoli con foglioline di prezzemolo fresco e lamelle di mandorle tostate. Gli Spaghetti al pesto di pinoli sono una ricetta golosa, anche se abbastanza leggera. Seguite i consigli di Spadellandia passo passo, e scegliete sempre degli ingredienti di prima qualità: il successo di questo primo di pasta è garantito! 

I consigli di Lia

• Per mantenere il basilico verde brillante, potete mettere le foglie per pochi secondi in acqua bollente, poi scolarle e trasferirle in acqua fredda. Asciugatele e procedete nella preparazione del pesto.

• Se avete tempo, preparate il pesto nel modo tradizionale, avrà un colore e un sapore unici. Lavate il basilico (se possibile genovese) in acqua fredda, poi fatelo asciugare su un telo pulitissimo. Pestate nel mortaio uno spicchio d’aglio di qualità dolce ogni 30-40 foglie di basilico; unite poi qualche granello di sale grosso e continuate a pestare con il pestello. Ora potete aggiungere le foglie di basilico ormai asciutte, poche alla volta, pestandole nel mortaio con un movimento rotatorio e prolungato. Il gesto deve essere dolce e proseguite finché le foglie emetteranno il loro liquido verde. A questo punto unite i pinoli e continuate il movimento rotatorio. Aggiungete poi il formaggio parmigiano (oppure metà parmigiano e metà pecorino sardo) e poi l’olio extravergine di oliva, versato poco alla volta, dal sapore non troppo accentuato per non sovrastare gli altri sapori. Il pesto così ottenuto andrebbe utilizzato subito tutto, ma si conserva per un paio di giorni in frigo, coperto da uno strato di olio e in un barattolo a chiusura ermetica.

Ricetta di Lia Pisano
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 23 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare