Ciceri e tria

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
3 h e 15 min
Tempi aggiuntivi
24 ore di ammollo + 30 minuti di riposo
Calorie a porzione
620 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
3 h e 15 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni









• Sciacquate i ceci e quindi lasciateli in ammollo per circa 24 ore avendo cura di cambiare l’acqua più volte.

• Passato il tempo previsto, scolate e sciacquate i ceci e metteteli a cuocere in abbondante acqua fredda non salata, con l’aglio e l’alloro, per circa 3 ore; salate 20 minuti prima della fine della cottura. Scolateli, tenendo il liquido di cottura, e passatene metà al passaverdura.

• Preparate la ‘tria’, cioè la pasta. Versate in una ciotola la semola e aggiungete dell’acqua tiepida (circa la metà del peso della semola). Iniziate a impastare, in modo da ottenere un impasto liscio e compatto: nel caso aggiungete poca semola o altra acqua. Formate una palla, copritela con la pellicola e fatela riposare una mezzora.

• Stendete la pasta in una sfoglia sottile e tagliatela a strisce larghe poco meno di 1 cm e lunghe da 6 a 10 cm.

• Fate scaldare l’olio in una padella abbastanza profonda e friggetevi circa 1/3 della pasta. Scolatela con una schiumarola e tenetela da parte.

• Sbucciate e tritate finemente la cipolla, quindi lasciatela appassire in una casseruola, usando circa metà dell’olio in cui avete fritto la pasta, per 4-5 minuti a fiamma moderata. Aggiungete i ceci interi e quelli passati, regolate di sale e pepe e lasciateli insaporire per una decina di minuti.

• Intanto lessate nell’acqua di cottura dei ceci la restante pasta, poi scolatela, conservando l’acqua di cottura, e versatela nella casseruola con il sugo di ceci. Lasciatela cuocere per 1 minuto circa a fiamma moderata, unendo se necessario dell’acqua di cottura dei ceci, perché non si asciughi troppo il sugo.

• Aggiungete la pasta fritta e fate insaporire per qualche secondo, aggiungendo, se lo desiderate, del prezzemolo tritato. Servite subito.

Ciceri e Tria: i Ciceri e Tria costituiscono un’icona della cucina pugliese, radicata nella tradizione culinaria della regione. Questo piatto si distingue per l’armonioso connubio tra i ceci, lasciati in ammollo per 24 ore e poi cotti lentamente con aglio e alloro per ottenere un saporito brodo, e la tria, una pasta fresca tagliata a strisce e fritta fino a diventare croccante. La preparazione del sugo avviene con la cipolla, delicatamente appassita nell’olio, a cui vengono aggiunti i ceci interi e quelli passati, per creare un condimento ricco e gustoso. La tria lessata viene infine unita al sugo, permettendo ai sapori di amalgamarsi e creare un piatto dal sapore autentico e avvolgente. Servito caldo, arricchito magari da una spolverata di prezzemolo fresco, i ciceri e tria rappresentano un vero tripudio di gusto e tradizione, perfetti per deliziare i palati più esigenti e avventurosi.

Orazio mangiava i ciceri e tria?

I Ciceri e Tria, piatto tradizionale pugliese, hanno radici antiche che risalgono agli antichi romani. Orazio, poeta latino, ne parlava già nel 35 a.C. nelle sue Satire, evidenziando la loro presenza nella cultura culinaria mediterranea da millenni.

I consigli di Carla

Non buttate l’acqua di cottura dei ceci !

Utilizzate l’acqua di cottura dei ceci avanzata come brodo per una vellutata o per una minestra di verdure. Potete anche usarla per tirare su un risotto, che acquisterà così un sapore delicato e unico.

Quali sono alcune possibili varianti o aggiunte per arricchire la ricetta dei ciceri e tria?

Per arricchire la ricetta dei ciceri e tria, si possono aggiungere ingredienti come pomodori secchi, olive nere o capperi per un tocco mediterraneo. Inoltre, è possibile arricchire il sugo con erbe aromatiche come il rosmarino o il timo, o aggiungere un pizzico di peperoncino per un tocco di piccantezza. Per una versione più sostanziosa, si possono aggiungere cubetti di pancetta croccante o salsiccia sbriciolata al sugo di ceci.

Scoprite il mondo dei legumi e lasciati conquistare dalla loro versatilità in cucina!

Couscous con legumi e feta

Minestrone di legumi e castagne

Riso e crema di legumi

 

 

 

 

 

 

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 19 aprile 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare