Spongata

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
50 min
Tempo di cottura
30 min
Tempi aggiuntivi
24 ore e 30 minuti di riposo
Calorie a porzione
495 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
50 min
Tempo di cottura
30 min

Ingredienti

Dosi per

1 torta da 10 porzioni






Per la farcia










• Preparate subito la farcia. Tostate le noci e le mandorle in una padella antiaderente, a fiamma vivace finché non diventeranno dorate.

• In un tegame portate a leggera ebollizione il vino con il miele; dopo 2 minuti togliete dal fuoco e aggiungete il pangrattato, un pizzico di noce moscata e uno di cannella e mescolate bene.

• Unite anche le noci,le mandorle e il cedro tritati grossolanamente, l’uvetta e i pinoli e rimestate, lasciate raffreddare, coprite con la pellicola e fate riposare per circa 24 ore a temperatura ambiente.

• Dedicatevi alla pasta. Disponete la farina setacciata a fontana, ponete al centro il burro ammorbidito, lo zucchero e un pizzico di sale e lavorate gli ingredienti con la punta delle dita, così da ottenere delle briciole.

• Versate il vino e l’olio e continuate a impastare finché otterrete un composto omogeneo e sodo. Regolate la consistenza unendo poca farina o vino senza lavorare eccessivamente la pasta. Copritela infine con la pellicola e lasciate riposare per mezzora.

• Imburrate uno stampo per crostate del diametro di 26 cm e ricopritene il fondo con un cerchio di carta da forno.

• Dividete la pasta in due parti, una appena più grande dell’altra. Stendete con il matterello il pezzo grande in un cerchio di circa 28-30 cm, e con questo foderate lo stampo preparato, pareggiando i bordi con un coltello.

• Versate la farcitura sulla sfoglia e livellatela.

• Stendete a cerchio anche l’altro pezzo di pasta e ricopritevi il ripieno. Sigillate i bordi con la pasta sottostante e tagliate via quella in eccesso, poi bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta.

• Fate cuocere la torta in forno statico già caldo a 180°C per circa mezzora.

• Sfornate la spongata e fatela riposare per almeno un giorno prima di gustarla.  

Quante torte squisite e sfiziose, semplici, economiche e veloci, si possono preparare con il forno? La Spongata è una di queste! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), e venivano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini (dolcetti, merendine, ecc.), è bello riscoprire il gusto delle torte casalinghe, di quei dolci genuini e ricchi che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria, non passano mai di moda, e soprattutto non contengono conservanti o coloranti! La Spongata è un dolce preparato al forno che non vi stancherà mai: fragrante e golosissima, è ottima per il risveglio della colazione, o per la merenda dei bambini che ne vanno ghiotti. La Spongata si presta ottimamente per rallegrare, insieme a un buon tè o una cioccolata bollente, un pomeriggio con gli amici. Provatela accompagnata da una salsina a base di vaniglia, spolverizzata di zucchero a velo o servita con accanto una pallina di gelato alla crema o alla frutta. Se siete in cerca di un’idea golosa per un’occasione speciale, la Spongata fa sicuramente per voi. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Carla

• La spongata normalmente si conserva in un luogo fresco e asciutto, aspettando vari giorni perché la frolla si ammorbidisca e il gusto del ripieno venga esaltato.

• Subito prima di servirla potete spolverare la torta con zucchero a velo setacciato.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare