Kouglof

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
45 min
Tempo di cottura
40 min
Tempi aggiuntivi
3 ore di riposo
Calorie a porzione
385 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
45 min
Tempo di cottura
40 min

Ingredienti

Dosi per

1 ciambella da 8 porzioni
Per il primo impasto



Per il secondo impasto










Per completare

  1. Tagliate il burro a dadini e lasciatelo ammorbidire.
  2. Preparate il primo impasto. Intiepidite appena l’acqua e versatela in una ciotola capiente, sbriciolatevi il lievito e aggiungete la farina setacciata. Coprite con la pellicola e fate lievitare per mezzora in un posto tiepido, dovrà raddoppiare il suo volume.
  3. Mettete il primo impasto nella ciotola della planetaria e aggiungete il resto della farina setacciata, lo zucchero e il latte. Montate la frusta “K” e azionate a bassa velocità, per mischiare gli ingredienti.
  4. Unite le uova, una alla volta, e amalgamatele al resto. Alla fine salate, inserite il gancio a spirale e continuate a impastare a media velocità per 4-5 minuti.
  5. Sempre lavorando aggiungete un pezzetto di burro alla volta, aspettate che si sia incorporato il precedente prima di unire quello successivo.
  6. Continuate a mandare la planetaria finché l’impasto sarà liscio e incordato, cioè si staccherà dalle pareti e si attaccherà al gancio. Fermate la macchina, coprite con la pellicola e lasciate lievitare un’ora e mezza in un posto tiepido.
  7. Lasciate ammollare l’uvetta in poca acqua e rum per mezzora. Alla fine strizzatela, aggiungetela all’impasto e azionate la planetaria per pochi secondi.
  8. Spennellate lo stampo apposito con del burro fuso e spolveratelo con le mandorle a lamelle.
  9. Formate una palla con l’impasto, bucate l’interno così da creare una piccola ‘ciambella’ e appoggiatela dentro lo stampo preparato, con attenzione per non spostare troppo le mandorle. Copritelo e fatelo lievitare ancora finché arriverà al bordo, ci vorrà circa un’ora.
  10. Cuocete il dolce in forno ventilato già caldo a 170°C per circa 40 minuti. Se la superficie si scurisse troppo, copritela con un foglio di carta di alluminio.
  11. Appoggiate lo stampo su una gratella, sfilatelo e fate raffreddare il kouglof.
  12. Spolverizzate il dolce con dello zucchero a velo e servitelo.

Il Kouglof è un dolce goloso e genuino veramente irresistibile! In passato i dolci erano in tavola solo nelle feste importanti, la domenica, nelle ricorrenze speciali (Pasqua, Natale), e venivano preparati con pochi e semplici ingredienti della dispensa. Oggi, che sono diventati una presenza quotidiana sulla tavola di adulti e bambini (dolcetti, merendine, ecc.), è bello riscoprire il gusto delle torte semplici come questo Kouglof, di quei dolci genuini e ricchi che non hanno nulla da invidiare ai dessert della più raffinata pasticceria e non contengono conservanti o coloranti! Il Kouglof non vi stancherà mai: soffice e golosissimo, è ideale anche per un’occasione speciale. E la festa del gusto abbia inizio!

I consigli di Carla

• Per cuocere il kouglof è molto importante usare lo stampo giusto, che deve essere in ceramica smaltata, a ciambella e con le pareti laterali alte e scanalate.

• Provate la cottura del dolce inserendovi al centro uno stecchino lungo, se risulterà asciutto, potete sfornarlo. 

• Conservato in un sacchetto sigillato, il kouglof si mantiene morbido per 4 o 5 giorni.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 23 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare