Baci di dama alle nocciole

Baci di dama alle nocciole
Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
20 min
Tempi aggiuntivi
1 ora di riposo
Calorie a porzione
595 kcal
1
5.0/5

Indice dei Contenuti

Ingredienti

Dosi per

1 teglia da 8 porzioni







Per farcire

• Tagliate il burro a pezzetti e lasciatelo ammorbidire a temperatura ambiente.

• Tritate le nocciole nel mixer con metà dose di zucchero fino a ottenere una farina fine e uniforme.

• Raccoglietela in una terrina capiente e unite la farina, la fecola, il cacao, il sale e il resto dello zucchero.

• Aggiungete alle farine il burro ammorbidito e incominciate ad impastare molto rapidamente con le dita (l’impasto non deve scaldarsi). Una volta ottenuto un impasto liscio e morbido, avvolgetelo nella pellicola alimentare e trasferitelo in frigorifero per almeno un’ora.

• Tirate fuori l’impasto e lavoratene velocemente una piccola quantità (circa 1/4 alla volta) su una spianatoia leggermente infarinata, formando un filoncino del diametro di circa 2 cm. Tagliatelo a tocchetti e con le mani formate delle piccole palline, che andrete ad adagiare su una placca rivestita di carta forno.

• Infornate i dolcetti a 160°C per 15-20 minuti. Quando i biscotti saranno appena dorati (attenzione a non tostarli!) sfornate e lasciate raffreddare.

• Nel frattempo sciogliete il cioccolato a bagnomaria e, quando i biscotti saranno freddi, con l’aiuto di un cucchiaino o di una siringa da pasticciere versate sulla base appiattita un po’ di cioccolato fondente, poi sovrapponete un altro biscottino. 

• Quando il cioccolato si sarà asciugato, potrete servire i vostri squisiti baci di dama. 

Baci di Dama alle Nocciole: originari della regione del Piemonte, in particolare di Tortona. Si tratta di piccoli dolcetti composti da due metà unite da un cuore di cioccolato fondente. La loro consistenza morbida e friabile, insieme al sapore avvolgente delle nocciole, li rende irresistibili per chiunque li assaggi. Questi dolci sono non solo un piacere per il palato, ma portano con sé anche una storia che risale al XIX secolo, quando le abili mani delle donne piemontesi li preparavano con cura per deliziare le tavole delle famiglie nobili e borghesi. Oggi, i Baci di Dama sono diventati un simbolo della pasticceria italiana, amati e apprezzati in tutto il mondo per la loro semplicità raffinata e il gusto genuino. I Baci di Dama alle Nocciole possono essere sicuramente un regalo perfetto per celebrare l’amore in tutte le sue forme, dall’amore romantico, all’affetto familiare e all’amicizia sincera.

Baci di Dama: Storia del Nome

Si racconta che il nome stesso, ‘Baci di Dama’, derivi dalla caratteristica forma dei dolcetti, composti da due dischi di impasto uniti che ricordano proprio il gesto affettuoso di un bacio. Questi piccoli capolavori della pasticceria italiana hanno da allora conquistato i palati di generazioni di golosi, diventando una presenza affettuosa in numerose celebrazioni e occasioni speciali. Sia che si tratti di feste di compleanno, matrimoni o semplicemente di una dolce coccola da concedersi durante una pausa pomeridiana, i Baci di Dama sono sempre accolti con entusiasmo e apprezzamento.

Storia e Leggenda di una Ricetta 

Si narra che i Baci di Dama abbiano avuto origine da un’ispirazione culinaria nel cuore della casa Savoia, nell’autunno del 1852. La leggenda vuole che fossero frutto della fervida immaginazione di uno dei cuochi di corte, su richiesta di nientemeno che Vittorio Emanuele II, desideroso di degustare un nuovo e delizioso dolce. Il risultato fu così eccellente che ottenne l’approvazione reale e da quel momento in poi divenne un must sulle tavole regali d’Italia, per poi conquistare il palato di tutta l’Europa. Tuttavia, un’altra intrigante ipotesi fa risalire l’origine dei Baci di Dama a Novi Ligure, dove il pasticcere Augusto Manelli, con la sua maestria artigianale, potrebbe averli creati per la prima volta. Successivamente, la sua arte dolciaria si sarebbe diffusa, trasformando i Baci di Dama da una prelibatezza locale a un tesoro nazionale e oltre.

I consigli di Rossana

Tritatura delle Nocciole

Quando tritate le nocciole nel mixer, assicuratevi di non esagerare, altrimenti potreste ottenere una pasta piuttosto che una farina fine. Un trito eccessivo può compromettere la consistenza dei vostri Baci di Dama.

Come Lavorare l’Impasto

Quando lavorate l’impasto sulla spianatoia, evitate di manipolarlo troppo. Un impasto eccessivamente lavorato può diventare troppo elastico e compromettere la friabilità dei vostri Baci di Dama.

Sciogliere il Cioccolato con il Microonde

Se avete poco tempo potete sciogliere il cioccolato al microonde. Riducetelo a pezzi uniformi e poneteli in una ciotola adatta. Riscaldate a potenza minima o media per brevi intervalli, mescolando frequentemente finché il cioccolato non sarà completamente sciolto e liscio

Variare la Farcitura dei Baci di Dama

Se preferite, avete la possibilità di variare la farcitura al cioccolato gianduia con altri tipi di cioccolato, come quello fondente, al latte o bianco. Al posto delle nocciole potete usare le mandorle.

Baci di Dama: Conservazione e Presentazione

Conservate i vostri Baci di Dama chiusi in un contenitore ermetico per mantenerli freschi e fragranti. Non prevedendo uova, si possono conservare anche 4-5 giorni. Quando li servite, presentateli con cura su un piatto da portata o poneteli in eleganti pirottini monoporzione.

Altri Baci in Cucina

Baci di Dama

Baci di Alassio

Baci alla crema di Vaniglia

• 

Ricetta di Rossana Secchi
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 01 marzo 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare