Fiori di zucca fritti con ricotta e bottarga

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
8 min
Calorie a porzione
240 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
30 min
Tempo di cottura
8 min

Ingredienti

Dosi per

4 porzioni










● Lavate e mondate la zucchina, tagliatela a pezzetti piccoli e fateli stufare in padella con pochissimo olio, lo spicchio d’aglio e un ciuffetto di prezzemolo tritato; eliminate l’aglio e frullate la zucchina.

Passate al setaccio la ricotta e incorporate la zucchina frullata e una generosa grattugiata di bottarga; pepate e regolate di sale.

● Lavate delicatamente i fiori di zucca e privateli del pistillo, asciugateli delicatamente, riempiteli con il composto ottenuto e richiudete i petali dei fiori. 

● Preparate la pastella mescolando 2,5 dl circa di acqua con la farina; se preferite una pastella meno corposa, aggiungete altra acqua.

● Intingete i fiori nella pastella e friggeteli in olio ben caldo. Scolateli, disponeteli su carta assorbente, regolate di sale e servite ben caldi.

Un peccato di gola a settimana leva il medico di torno perché fa tornare il sorriso e mette in circolo un po’ di serotonina! Con la ricetta Fiori di zucca fritti con ricotta e bottarga, Spadellandia vi propone una tentazione irresistibile alla quale non riuscirete a resistere, e che farà felicissimi i bambini. Si tratta di un secondo piatto sfizioso, dalla panatura fragrante e asciutta, croccante e golosissima. Veloci e facili da preparare, i Fiori di zucca fritti con ricotta e bottarga possono essere serviti a tutta la famiglia nel menu di tutti i giorni con una insalatina di stagione, per ammortizzare il conteggio delle calorie. I Fiori di zucca fritti con ricotta e bottarga sono un must dei finger food, gli sfiziosi assaggini da presentare in un buffet in piedi, o da spiluccare tutti insieme davanti a una partita con una birra ghiacciata. Il fritto è irresistibile solo se è croccante: ricordatevi dunque che per ottenere dei Fiori di zucca fritti con ricotta e bottarga a dovere, croccante e asciutta, l’alimento deve galleggiare nel grasso di cottura e rivoltarsi senza toccare il fondo, senza caricare la padella di troppi cibi per evitare l’abbassamento della temperatura. Quindi, dovranno essere salati all’ultimo istante, serviti caldi e mai coperti con piatti che favorirebbero il formarsi di umidità, nemico giurato di un fritto cotto a dovere. Per sapere se l’olio è abbastanza caldo, provate questo trucchetto di Spadellandia: adagiate in padella un pezzo di verdura, se viene a galla sfrigolando vivacemente è il momento giusto per mettere in campo i vostri Fiori di zucca fritti con ricotta e bottarga. Un bocconcino tira l’altro… Chi si tira indietro?

Ricetta di Lia Pisano
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 13 aprile 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare