Pizza con fontina e prosciutto cotto senza glutine

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
15 min
Tempi aggiuntivi
3 ore di lievitazione + 30 minuti di riposo
Calorie a porzione
435 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
20 min
Tempo di cottura
15 min

Ingredienti

Dosi per

1 teglia da 4 porzioni
Per l'impasto







Per la farcitura






• Preparate l’impasto senza glutine. Mettete in una ciotola il preparato con un pizzico di sale; aggiungete il lievito e lo zucchero, sciolti in una parte di acqua tiepida, l’olio extravergine e mescolate con un cucchiaio. Unite via via l’acqua che resta, ma non lavorate troppo l’impasto, che rimarrà piuttosto appiccicoso. 

• Dopo averlo fatto riposare per mezzora, coperto con pellicola alimentare perché non si secchi, disponete l’impasto su una superficie cosparsa di amido di mais e iniziate una serie di piegature per renderlo più sodo e liscio (si effettua il “folding”, cioè il ripiegamento). Stendete l’impasto a rettangolo (aiutatevi con il dorso del cucchiaio unto), piegate i lembi laterali su quello centrale; poi giratelo a 90° e piegatelo di nuovo, poi ancora altre tre volte. A questo punto l’impasto risulterà abbastanza elastico; ponetelo in una ciotola appena unta, copritelo con la pellicola e fatelo lievitare per circa 3 ore in un posto tiepido.

• Lavorate ora l’impasto senza glutine, che va trattato delicatamente e non lavorato eccessivamente, perché si può rompere e creare buchi. Appoggiate una pallina di impasto su carta da forno spolverata di amido di mais e premete leggermente con la punta delle dita per creare la forma voluta, girandola via via insieme alla carta. Lavorate sempre dal centro verso l’esterno, così il bordo verrà più alto.

• Trasferite la pizza insieme alla carta sulla placca da forno e passate leggermente il mattarello per assottigliare ancora un po’ la pasta, se desiderate una pizza più sottile, ma lasciate sempre i bordi appena più alti. Cospargete con la passata di pomodoro, condite con un pizzico di sale e un filo d’olio.

• Cuocete in forno preriscaldato a 220°C (funzione statica) per 15 minuti circa, aggiungendo la fontina a fette negli ultimi 5 minuti. Sfornate, condite con il prosciutto e la rucola e servite in tavola. 

Che voglia di Pizza con fontina e prosciutto cotto! E la pizza, simbolo della tradizione italiana nel mondo, vanta una storia millenaria: nell’antichità focacce, schiacciate, lievitate e non, erano diffuse presso gli Egizi, i Greci e i Romani. Questa preparazione, tipicamente italiana (le prime scritte della parola “pizza” risalgono in Italia al 997), è la più conosciuta e consumata nel mondo, ed essendo una specialità partenopea, è sinonimo nel mondo di vera pizza napoletana. Secondo un recente sondaggio, un italiano su tre prepara la pizza in casa almeno una volta a settimana, segno che questa pietanza da forno economica, genuina e golosa, non passa mai di moda. Il preparato per pasta e pizza senza glutine è in vendita in tutti i supermercati e negozi di alimentari più forniti e potete preparare l’impasto della Pizza con fontina e prosciutto cotto da voi, con qualche piccolo accorgimento. A volte prepararla in casa scoraggia, ma in realtà basta qualche trucco di Spadellandia, per farne una doc, croccante, profumata e sfiziosa, anche se non ne avete mai preparata una in vita vostra. Piccola, grande, tonda o rettangolare, bianca o con il pomodoro, con o senza bufala, è sempre irrinunciabile e genuina, nella sua semplicità. Utilizzando la ricetta della Pizza con fontina e prosciutto cotto otterrete una pietanza irresistibile per i vostri amici, da gustare a casa in tutte le stagioni e occasioni, da quelle più rustiche a quelle più raffinate, davanti alla tv, per un brunch, un buffet in piedi, una festa di compleanno o una merenda dei bambini, un picnic. Pronti a imparare dunque: sperimentate la nostra ricetta della Pizza con fontina e prosciutto cotto e vi divertirete a servire ai vostri ospiti una pizza fatta a regola d’arte, gemella della vostra preferita sul menu della pizzeria ai piedi del Vesuvio.

I consigli di Carla

• La rucola a volte può risultare piuttosto amara e pungente. Potete farla sbollentare in acqua bollente appena salata per pochi secondi; poi scolarla, tuffarla subito in acqua fredda e asciugarla: il suo forte sapore si attenuerà ma le foglie rimarranno verdi e croccanti.

• Potete sostituire la rucola con dell’insalatina di campo (di stagione) e la fontina con un altro formaggio come l’asiago, più saporito, o la provola, che se è affumicata darà alla pizza un gusto particolare.

• Per rendere più morbido l’impasto e aiutare la lievitazione potete utilizzare la patata lessa. Per 250 g di farina senza glutine usate ½ patata media lessata, sbucciata e schiacciata benissimo con una forchetta. Subito dopo aver iniziato a mescolare farina, acqua e lievito, unite la purea di patata, poi proseguite con la preparazione dell’impasto, come indicato nella ricetta. Potete tenere il vostro impasto in frigo per 1 giorno oppure surgelarlo, da usare entro 3 mesi.

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare