Pane alle olive taggiasche

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
20 min
Tempi aggiuntivi
3 ore e 40 minuti di riposo
Calorie a porzione
385 kcal

Indice dei Contenuti

Difficoltà
Costo
Tempo di preparazione
40 min
Tempo di cottura
20 min

Ingredienti

Dosi per

1 pagnotta da 6 porzioni





Per il lievitino




  1. Preparate il lievitino (poolish). Fate intiepidire l’acqua (circa 30°C) e versatela in una ciotola; sbriciolatevi il lievito, unite lo zucchero e mescolate. Aggiungete la farina, sempre rimestando; il composto risulterà molto appiccicoso. Copritelo con la pellicola alimentare e fatelo lievitare in posto tiepido (va bene nel forno con la luce accesa), finché sarà raddoppiato di volume: ci vorranno 40 minuti circa.
  2. Dedicatevi ora all’impasto. Disponete a fontana la farina, mettete al centro il lievitino, versate l’acqua tiepida (nella quale avrete sciolto un pizzico di sale), il burro morbido e iniziate a impastare energicamente per almeno una decina di minuti, ripiegandola varie volte su se stessa.
  3. Formate una palla con l’impasto, appoggiatela in una ciotola capiente leggermente infarinata, copritela con un telo e fatela lievitare per un’ora e mezza in un posto tiepido, lontano da correnti d’aria.
  4. Riprendete l’impasto e rilavoratelo delicatamente per sgonfiarlo, effettuate le pieghe di rinforzo, poi dividete la pasta in 4 pezzi dello stesso peso e in ognuno incorporate le olive snocciolate e tagliate a pezzetti, lavorando con delicatezza.
  5. Formate dei panetti allungati e praticate sulla loro superficie due tagli per lungo; appoggiateli distanziati sulla placca del forno appena infarinata (o ricoperta con l’apposita carta) e fateli lievitare ancora per un’ora e mezza circa in un posto tiepido, coperti con il telo inumidito.
  6. Nel frattempo accendete il forno e portatelo a 200°C (funzione statica) e ponete sul fondo un pentolino pieno di acqua, per ottenere la corretta umidità.
  7. Appena avrà raggiunto la temperatura, infornate i panetti per circa 20-25 minuti. Quando la superficie sarà dorata sfornateli, appoggiateli su una griglia e fateli appena intiepidire prima di gustarli.

Il pane ha una storia lunghissima: i primi a scoprirne le virtù furono gli Egizi nel 3500 che inventarono la fermentazione, per cui un impasto lasciato a contatto con l’aria veniva cotto il giorno dopo risultando più morbido e fragrante. Oggi, il pane (semplice o aromatizzato in tantissime varietà) è uno dei patrimoni più importanti dell’umanità e, senza alcun dubbio, il prodotto da forno più apprezzato in Italia dato che, insieme alla pasta (i due temibili avversari della linea) è un ingrediente base della dieta mediterranea. Anche se usualmente si compra già pronto, sono sempre più le persone che preferiscono preparare il pane a casa con le loro mani, con grande risparmio e soddisfazione! La ricetta del Pane alle olive taggiasche, che vi propone Spadellandia, è una delle più sfiziose, delicate e gustose: grazie agli ingredienti semplici ma genuini che la compongono otterrete un Pane alle olive taggiasche delizioso! Il profumino e la croccante crosticina del Pane alle olive taggiasche vi ripagheranno del surplus di energia speso nella preparazione. Come tutte le altre preparazioni fatte in casa il Pane alle olive taggiasche non ha eguali, sia in termini di gusto che di genuinità, ricco di fibre e di nutrienti com’è. Non c’è niente di meglio al risveglio di un Pane alle olive taggiasche tagliato a fette! Potrete gustare il Pane alle olive taggiasche, oltre che nei pasti del menu settimanale, per arricchire il cestino del pane con una preparazione dal sicuro effetto, in occasione di una cena raffinata o di un’occasione speciale! 

I consigli di Carla

• Quando avrete sgonfiato l’impasto, dovrete effettuare le pieghe di rinforzo. Stendete l’impasto con le mani e dategli una forma quasi rettangolare. Piegatelo in tre, soprammettendo le due estremità, così da ottenere tre strati uno sopra l’altro. Allargate l’impasto delicatamente con le mani e fate la stessa cosa, ma girandolo di 90°. Rimettetelo a lievitare per l’ultima volta, procedendo come descritto nella ricetta.

• Servite il  vostro pane alle olive con salumi e formaggi: otterrete degli antipasti o dei secondi dei piatti davvero saporiti; se invece lo abbinate a delle insalate miste, avrete calorie contenute ma sempre molto gusto. 

Ricetta di Carla Marchetti
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.singularReviewCountLabel }}
{{ reviewsTotal }}{{ options.labels.pluralReviewCountLabel }}
{{ options.labels.newReviewButton }}
{{ userData.canReview.message }}

Le ricette del giorno 22 maggio 2024

Lista della spesa

Inviati per email un promemoria degli ingredienti da acquistare